Stampa

Primo Insediamento in agricoltura: pubblicato il bando di Ismea

E’ stato pubblicato il bando Ismea che mette a disposizione 65 milioni di euro per i giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo azienda. Il bando prevede l’erogazione di un contributo in conto interessi nella misura massima attualizzata di 70.000 euro per finanziare i necessari investimenti. Il contributo sarà erogabile per il 60% alla conclusione del periodo di preammortamento (e dunque all’avvio dell’ammortamento dell’operazione) e per il 40% all’esito della corretta attuazione del piano aziendale allegato alla domanda di partecipazione. L’attuazione del piano deve essere avviata entro 9 mesi dalla data di stipula dell’atto di concessione delle agevolazioni e completata in un periodo massimo di cinque anni dalla stipula stessa.
Il bando è riservato ai giovani che, alla data di presentazione della domanda, abbiano i seguenti requisiti:
- un’età compresa tra i 18 anni compiuti e i 40 anni non ancora compiuti;
- siano cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea e siano residenti in Italia;
- siano in possesso di adeguate conoscenze e competenze professionali:
1) titolo di studio di livello universitario di indirizzo agrario;
2) titolo di studio di scuola media superiore in campo agrario;
3) esperienza lavorativa, dopo aver assolto l’obbligo scolastico, di almeno due anni in qualità di coadiuvante familiare ovvero di lavoratore agricolo, documentata dall’iscrizione al relativo regime previdenziale;
4) attestato di frequenza con profitto a idonei corsi di formazione professionale.
La mancanza di tali conoscenze e competenze non pregiudica la possibilità di partecipare al bando. Infatti il giovane può partecipare comunque, purché dichiari di impegnarsi ad acquisire i requisiti professionali entro 36 mesi dalla data di adozione della determinazione di ammissione alle agevolazioni.
Il nuovo agricoltore che si insedia in una ditta individuale o in una società agricola entro tre mesi dall’ammissione della domanda è tenuto a:
- iscriversi al regime previdenziale agricolo;
- assumere la responsabilità e la rappresentanza legale della società medesima – realizzando le condizioni di insediamento;
- esercitare sulla stessa pieno potere decisionale per almeno cinque anni dalla data di stipula dell’atto di concessione delle agevolazioni.
La presentazione delle domande di accesso al bando può essere presentata in forma telematica sul portale ISMEA fino alle ore 12 del 12 maggio 2017.
L’esame delle domande di partecipazione verrà effettuato secondo il criterio cronologico di presentazione e fino all’esaurimento delle risorse disponibili.
Gli Uffici di Confagricoltura Venezia sono a disposizione per supportare i giovani con informazioni dettagliate e assisterli nella fase di presentazione delle domande.

primo insediamento 600x385

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information