Stampa

La compensazione dei crediti vantati verso la Pubblica Amministrazione

Con uno specifico Decreto il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha recentemente definito le modalità di compensazione nel 2017 dei crediti vantati nei confronti della Pubblica Amministrazione da parte di imprese, con le somme riferite a carichi affidati agli Agenti della riscossione entro il 31/12/2016. Si tratta della possibilità per le imprese di compensare eventuali cartelle esattoriali con i crediti per forniture, appalti e servizi maturati nei confronti della Pubblica Amministrazione, a condizione che la somma iscritta a ruolo sia pari o inferiore al credito vantato (l’utilizzo del credito è quindi consentito solo se con lo stesso è possibile pagare interamente quanto dovuto). Nell’ambito della risposta ad un’interrogazione parlamentare del 26 luglio scorso, è stato precisato che è possibile compensare anche i “debiti relativi alla definizione agevolata” di cui al Decreto Legge n. 193 del 2016 (la “rottamazione delle cartelle esattoriali”). Di fatto tale possibilità potrà essere usufruita per il versamento della seconda e terza rata in scadenza rispettivamente il 02/10/2017 e il 30/11/2017.
Per poter utilizzare il credito vantato verso la Pubblica Amministrazione, il creditore destinatario della cartella deve richiedere all’Ente debitore, tramite un’apposita istanza, la certificazione del credito; l’istanza di certificazione va presentata utilizzando la Piattaforma dei Crediti Commerciali (PCC) disponibile sul sito Internet http://crediticommerciali.mef.gov.it/
Dopo aver ottenuto la certificazione del credito, lo stesso può essere utilizzato in compensazione con le somme iscritte a ruolo, presentando la certificazione all’Agente della riscossione; quest’ultimo, dopo aver verificato la validità della stessa, dispone la compensazione.

crediti pa 600x353

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information