Stampa

Noci, i primati del Veneto

Il Veneto può andare fiero, visto che complessivamente produce il 30 per cento del prodotto nazionale. E nel veneziano si produce ben un terzo dell'intera produzione veneta incoronando Venezia capitale della noce.
Nella nostra regione sono nate e si vanno rafforzando anche le due grandi organizzazioni di produttori – le uniche in Italia – il Noceto, che comprende produttori di Venezia e Treviso e Nogalba, nell'area di Rovigo.
Un dato sorprendente. Dopo il prosecco, potrebbe essere la noce il nuovo settore sul quale puntare per il rilancio economico della nostra zona. Un compito difficile portato avanti con tenacia da alcuni gruppi di coltivatori di frutta che hanno scelto di fare ricerca avanzata finanziandola in proprio e puntando su un prodotto di alta qualità e valore nutritivo.
“Si tratta di dati che ci rendono orgogliosi – afferma il presidente di Confagricoltura Venezia, Giulio Rocca, promotore dell'incontro del 25 novembre tenutosi nella sede di Mestre ed a cui ha partecipato anche una delegazione di Rovigo. - Questo dimostra che quando si studia attentamente un prodotto e ci si allea tra agricoltori, si riesce ad ottenere ottimi risultati”.
“Per ora produciamo in Veneto solo il 5 per cento del consumo nazionale – spiega Carlo Bacchin, presidente de Il Noceto. - Ma nei prossimo anni l'obiettivo è raddoppiare la nostra produzione”.
I dati mostrano che Venezia è una delle più importanti capitali della noce, saldamente al primo posto in Veneto con un terzo della produzione dell'intera regione. Dati confermati dalla Regione Veneto anche per il 2015. Dal 2013 al 2014 in Veneto si è passati da 590 ettari coltivati a 757 con una produzione che è passata da 2569,1 tonnellate a 3150,5 tonnellate. Sempre da 2013 al 2014 nella provincia di Venezia si è passati da 210 a 295 ettari coltivati e da una produzione di 873, tonnellate a 1165,2 tonnellate. Dal 2013 al 2014 Venezia aumenta di un terzo la produzione di noci e si conferma definitivamente al primo posto nel Veneto.
La noce è un prodotto di grande qualità, sempre più apprezzato dai consumatori. Per Alessandro Gaggia, creatore del marchio “Cuor di noce” nel veneziano, una delle chiavi del successo è coltivare proprio un prodotto di alta qualità che risulta molto vicino alle richieste di consumatori sempre più consapevoli. E a celebrare la salubrità della noce come prodotto consigliato per le sue preziose componenti nutritive, è anche il presidente di Confagricoltura Rovigo, Stefano Casalini, anch'egli produttore di noci e socio di Nogalba.
Il merito del successo attuale è di un gruppo di imprenditori che, tra Venezia e Rovigo, oltre vent'anni fa, hanno fatto una scommessa.
“Abbiamo accettato la sfida vedendo ciò che si stava facendo in altre aree del mondo come la California – ricorda Enrico Bortolin, agronomo ed agricoltore vice presidente di Nogalba. - E così abbiamo deciso di dar vita ad un consorzio per la produzione di noci investendo personalmente parte del reddito in ricerca avanzata per poter creare nel tempo un patrimonio di conoscenze in grado poi di difendere questa coltura”. Scommessa vinta per Nogalba e Il Noceto che oggi coprono la produzione veneta quasi interamente.
Ma c'è ancora molto da fare per aumentare la produzione e coprire meglio il mercato italiano.
“Uno sforzo considerevole se, a fronte di notevoli investimenti per le attrezzature e la meccanizzazione del trattamento delle noci, – conclude il presidente di Nogalba, Federico Bertetti - occorre poi attendere cinque anni dall'impianto per vedere i primi risultati, e otto anni per avere un guadagno netto al 100 per cento”.

COOPERATIVA “IL NOCETO”
(comprende anche aziende del Trevigiano e del Friuli)
Ad oggi le aziende socie sono 12 (1 azienda supera gli 80 ettari, 6 aziende hanno una superficie compresa tra i 25 e i 40 ettari, 5 tra 6 e 20 ettari). Trattasi di aziende di dimensioni medio-grandi e di aziende più piccole che
si sono raggruppate per la gestione delle operazioni colturali.
Fatturato Noceto 2014 (tutti i soci): € 1.741.856 euro; valore produzione dei soci nel veneziano: 737.875 euro
Fatturato Noceto 2015 (tutti i soci): € 3.474.628 euro; valore produzione dei soci nel veneziano: 1.875.356 euro

noci

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information