Stampa

Assemblea annuale dei delegati dei soci di Confagricoltura Venezia

Il giorno mercoledì 20 giugno u.s., presso l'Hotel Ai Pini a Mestre si è tenuta l'assemblea annuale dei delegati dei soci di Confagricoltura Venezia; i lavori si sono aperti con la relazione del Presidente Giulio Rocca che ha inizialmente esposto i dati della nostra organizzazione a livello provinciale che dimostrano come, a livello di superfice agricola utilizzata e di produzione lorda vendibile la nostra associazione assuma un ruolo di primaria importanza.
Ha poi messo in evidenza la situazione difficile dei principali settori produttivi tradizionali, in particolare mais e bietole, mentre - ha precisato- si registra una forte crescita della frutta in guscio e del vigneto sottolineando come, a causa del notevole incremento delle superfici investite a vite, si prefiguri, già da quest'anno, un certo ridemensionamento delle quotazioni delle uve, glera in particolare, anche se su livelli ancora soddisfacenti. "E' importante salvaguardare la denominazione - ha aggiunto - vedi recente dichiarazione di Zaia." Sugli aspetti organizzativi interni dell'Associazione ha precisato come il bilancio del 2017 sia risultato positivo per effetto in particolare dell'aumento dei servizi IVA per i nuovi adempimenti e per l'incremento del volume d'affari delle imprese. Ci sono stati cambiamenti dei segretari di zona e la nomina di un nuovo vice direttore, è in atto inoltre un programma di riorganizzazione della struttura della sede e poi degli uffici zona. "E' importante riappropriarsi - ha sottolineato - del ruolo sindacale dell'associazione, gli imprenditori devono essere liberati dalla burocrazia che li allontana dai lavori in azienda e dallo svolgere più appropriatamente il ruolo sindacale che gli compete. Ha poi accennato ai problemi generati dal proliferare incontrollato della fauna selvatica.
"La maggior parte della gente pensa che ogni specie che si diffonde nel territorio debba essere protetta (es. nurtie, cormorani, lupi, cinghiali e scoiattoli), ma lo sviluppo incontrollato di queste specie crea problemi di sicurezza e danni alle attività economiche, agricoltura in particolare."
Ha ribadito come le intenzioni di Confagricoltura nazionale siano di dare nuovo impulso alle Orgnizzazioni di prodotto ed alle filiere, in questa direzione ha valutato positivamente il nuovo accordo per il biometano. Confagricoltura in proposito punta molto sul rilancio delle Federeazioni nazionali di prodotto per cui sarà necessario rivitalizzarle anche a livello locale.
Sulla sitazione politica ha sottolineato come ci siano dei rappresentanti politici soci di Confagricoltura e come ciò non debba essere considerato un fatto negativo. "Agrinsieme ha un nuovo coordinatore, che è il presidente di COPAGRI, "io credo, molto su AGRINSIEME - ha sottolineato - a livello buon locale il rapporto è ottimo mentre non si può dire altrettanto a livello nazionale."
Per quanto riguarda ancora gli aspetti organizzativi interni ha precisato come da quest'anno ci sarà la possibilità di conferire delega per pagare automaticamente le quote associative ed i servizi ed ha illustrato la proposta del consiglio direttivo per risolvere il problema dei pagamenti ritardati. In proposito è stato chiesto all'assemblea, per fare in modo che tutte le aziende paghino i contributi associativi con regolarità, che i soci che ritardano di oltre 6 mesi i pagamenti delle fatture vengano sospesi dai servizi e in caso di riattivazioni tutti i costi vengano caricati ai responsabili, per cui chiede un autorizzazione all'assemblea per applicare questa disposizione. L'Assemblea, dopo un'ampia discussione, ha approvato la proposta del Consiglio.
Si è passati quindi alla lettura della relazione e dei bilanci da parte dell'amministratore tesoriere Pietro Grimani e successivamente il presidente del collegio sindacale Giorgio Romanin Jacur ha letto la relazione del collegio dei revisori.

Assemblea Confagricoltura 2018

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information