Stampa

Teledistacco per gli impianti fotovoltaici: nuove disposizioni per le imprese con impianti fotovoltaici con potenza nominale uguale o superiore a 100 kw connessi alla rete in media tensione

Con la delibera 79/2015/R/EEL del 26 febbraio l’Autorità per l’energia ha disposto che ogni produttore dovrà, su indicazione dell’impresa distributrice, installare un sistema per ricevere da remoto (con un modem e una simcard) un segnale per disconnettere l’impianto dalla rete in situazioni di emergenza. L’impresa distributrice, a sua volta, dovrà predisporre un sistema centralizzato per inviare a tutti gli impianti connessi alla propria rete di media tensione il segnale per il distacco.
Le disposizioni di tele distacco riguardano gli impianti per i quali la richiesta di connessione è stata presentata prima del 1 gennaio 2013.
Il sistema di teledistacco deve essere installato entro il 31 gennaio 2016 o, per le installazioni che in quella data non siano ancora connesse, entro la data di entrata in esercizio dell’impianto.
L’adeguamento dell’impianto è a carico del titolare dell’impianto il quale, una volta effettuati i lavori, dovrà inviare all’impresa distributrice la comunicazione di avvenuto adeguamento.
I produttori che inviano la comunicazione di avvenuto adeguamento (da effettuarsi secondo le modalità definite dal distributore di rete) entro il 30 giugno 2015 hanno diritto a un premio, pari a 800 euro per gli impianti dotati di tre o più sistemi di protezione d’interfaccia, 650 euro per gli impianti con due sistemi di protezione d’interfaccia o 500 euro per gli impianti con un solo sistema di protezione d’interfaccia.
Il premio viene erogato direttamente dall’impresa distributrice dopo le opportune verifiche sul corretto funzionamento del sistema di tele distacco (prove da remoto), entro tre mesi dal ricevimento della comunicazione o entro il 31 ottobre 2015. Il premio è dimezzato per comunicazioni effettuate tra il 1° luglio e il 31 agosto 2015.
Nei casi di mancato adeguamento, il distributore ne dà segnalazione al Gse che procede alla sospensione dell’erogazione dell’incentivo; la sospensione verrà revocata a seguito della successiva comunicazione da parte del distributore di eventuale adeguamento dell’impianto.
Per quanto riguarda, infine, la mancata produzione derivante dagli eventuali distacchi, non è previsto, al momento, alcun rimborso per i produttori almeno nel limite delle 60 ore equivalenti anno di distacco.
Raccomandiamo ai soci di contattare i tecnici che forniscono l'assistenza per le funzionalità dell'impianto.

 

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information