Stampa

Il modello “redditi 2017” – ex modello Unico

La dichiarazione dei redditi per l’anno di imposta 2016 da quest’anno non si chiama più modello “Unico”, ma “Redditi 2017”, in quanto le dichiarazioni Redditi, IVA, e Irap non possono più essere presentate in forma unificata, ma ciascuna singolarmente.
La dichiarazione Redditi 2017 va presentata in via telematica entro il 30 settembre 2017. I versamenti delle imposte (saldo 2016 e acconto 2017) andranno eseguiti entro il termine del 30 giugno o 31 luglio (il 30 cade di domenica) con la maggiorazione dello 0,40%. E’ possibile versare a rate mensili, i versamenti devono comunque concludersi entro il mese di novembre. Le modalità di presentazione del modello di pagamento F24 sono le seguenti:

  TITOLARI DI PARTITA IVA NON TITOLARI DI PARTITA IVA
F24 A DEBITO SENZA COMPENSAZIONE Telematica (tramite i servizi dell'Agenzia delle Entrate o con internet banking) Cartacea o telematica (tramite i servizi dell'Agenzia delle Entrate o con internet banking)
F24 A SALDO ZERO CON COMPENSAZIONE Telematica (solo tramite i servizi dell'Agenzia delle Entrate: Entratel o Fisconline) Telematica (solo tramite i servizi dell'Agenzia delle Entrate: Entratel o Fisconline)
F24 A SALDO MAGGIORE DI ZERO CON COMPENSAZIONE Telematica (solo tramite i servizi dell'Agenzia delle Entrate: Entratel o Fisconline) Telematica (tramite i servizi dell'Agenzia delle Entrate o con internet banking)

I codici tributo da utilizzare nel mod. F24 sono i seguenti:
4001 – Irpef saldo
4033 – Irpef acconto prima rata
3801 – addiz.le regionale all’Irpef
3800 – Irap saldo
3812 – Irap acconto prima rata
3844 – addiz.le comunale all’Irpef – saldo
3843 – addiz.le comunale – acconto
1842 – cedolare secca – saldo
1840 – cedolare secca – acconto prima rata

LE NOVITA’ DI QUEST’ANNO:
Ai redditi dominicali ed agrari dei terreni si applica un’ulteriore rivalutazione del 30%; ne sono esclusi i coltivatori diretti/imprenditori agricoli professionali iscritti alla previdenza agricola.
Il limite detraibile per le spese di frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado è aumentato a euro 564 per alunno (in precedenza era euro 400).
I premi di assicurazione rischio morte stipulati per tutelare le persone con disabilità grave sono detraibili fino a euro 750 (invece generalmente il limite è di euro 530).

cafconf 600x267

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information