Stampa

Approvazione terzo programma d'azione per le zone vulnerabili ai nitrati

zvn

Si comunica che con la DGR 25 novembre 2016, n. 1835 sono stati approvati il “Terzo Programma d’Azione per le Zone Vulnerabili ai nitrati” del Veneto e, contestualmente, il riordino della disciplina dell’uso agronomico degli effluenti di allevamento, del digestato e dei fertilizzanti azotati anche per il restante territorio regionale.
Il testo della delibera e tutti i documenti approvati, insieme alla tabella di riepilogo dei divieti regionale, a completamento della procedura di Valutazione Ambientale Strategica sono reperibili all’indirizzo seguente:

http://www.regione.veneto.it/web/agricoltura-e-foreste/direttiva-nitrati

Le nuove disposizioni entrano in vigore dalla data di pubblicazione nel BUR del Veneto, in data 25/11/2016.

Si informa inoltre che è stato attivato il nuovo bollettino elaborato dal Centro Meteorologico ARPAV di Teolo, che indica le giornate idonee allo spandimento degli effluenti nel periodo compreso tra novembre e febbraio, in conformità alle nuove disposizioni nazionali e regionali. Il bollettino “Agrometeo Nitrati” è pubblicato sul sito di ARPA del Veneto, al seguente indirizzo provvisorio:

http://www.arpa.veneto.it/bollettini/meteo/radar/nitrati.htm

Fatto salvo il periodo di divieto assoluto di spandimento pari a 60 giorni consecutivi, che nelle Zone Vulnerabili è previsto dal 3 dicembre 2016 al 31 gennaio 2017, con il presente bollettino si fornisce l'indicazione meteorologica favorevole (colore verde) o sfavorevole (colore rosso) ai fini della applicazione in ZVN della flessibilità di spandimento per i mesi di novembre e febbraio. Si ricorda che in ogni caso sono obbligatori 90 giorni di divieto di spandimento per le ZVN da novembre a febbraio.

In Zona Ordinaria sarà invece possibile, solo per quest’anno grazie ad una proroga della Regione (deliberazione della Giunta Regionale n. 2028 del 6 dicembre 2016), effettuare spandimenti di liquami e assimilati, acque reflue e deiezioni essiccate di avicunicoli (compresa la pollina disidratata) fino al 14 dicembre, previa consultazione del Bollettino ARPAV “Agrometeo Nitrati”, al fine di controllare se è possibile spargere o meno nel proprio comune. Si ricorda che in Zona Ordinaria non sussistono divieti stagionali per letami e assimilati, concimi azotati e ammendanti organici, resta però in vigore il rispetto del divieto assoluto di spandimento su terreni gelati, innevati, con falda acquifera affiorante, con frane in atto e su terreni saturi d'acqua.

Il bollettino fornisce indicazioni su base giornaliera, con una previsione anche per i successivi due giorni. La previsione dei due giorni successivi fa sì che si possa prevedere una programmazione degli spandimenti, ma è necessario aspettare l'indicazione definitiva (pubblicazione del bollettino del giorno precedente quello di interesse) per poter verificare con sicurezza la presenza del bollino verde.
E’ chiaro che valgono comunque i divieti riferiti ai terreni con saturazione idrica o dove sussistono altri divieti.
Ai fini dei controlli (AVEPA, polizia rurale, etc.) si consiglia di stampare il bollettino giornaliero e allegarlo alla documentazione dello spandimento, per poter così dimostrare in caso di controllo che in periodo normalmente di divieto sussisteva l'indicazione favorevole allo spandimento.

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information