Stampa

Agriturist, un vademecum su norme e controlli

Treviso, 18 aprile 2017 – “In Veneto abbiamo una legislazione ostile agli agriturismi, che crea problemi e complicazioni. Ma il problema è anche la babele di enti da cui siamo controllati, circa una ventina, che rende sempre più difficile lavorare. Una situazione simile non è più tollerabile e ci auguriamo di poterci confrontare presto su questo con gli enti regionali”.
Così Leonardo Granata, presidente di Agriturist Veneto, ha aperto l’assemblea annuale degli agriturismi affiliati a Confagricoltura che si è svolta all’agriturismo Rechsteiner di San Nicolò di Ponte di Piave, nel Trevigiano. Nell’assemblea, alla quale hanno preso parte i delegati di tutte le province del Veneto, è stato presentato il primo vademecum regionale per gli operatori agrituristici, che li aiuterà a orientarsi tra le molteplici normative e attività di controllo.
“Il vademecum consentirà agli operatori di avere un quadro chiaro il più possibile e chiaro su normative ed enti di controllo, in modo da potersi anche tutelare di fronte a visite di funzionari che avvengono anche durante l’attività lavorativa – dice Granata -. In Veneto abbiamo 1.465 aziende agrituristiche che sono oberate da 20 enti che controllano di tutto e di più, in presenza di normative nazionali che consentirebbero di razionalizzare tutto con una banca dati comune. E’ insensato che le aziende ricevano visite di controllo a raffica da enti che non sanno uno cosa fa l’altro, spesso sulle medesime cose. Non possiamo avere la Guardia di Finanza che entra in azienda e ci blocca l’attività per due o tre giorni, magari, come è successo tempo fa, con militari armati che spaventano i clienti. Le cose devono cambiare”.
Granata ha citato anche il caso di un agriturismo padovano a cui è stata ritirata la licenza perché ospitava migranti in una parte della struttura, in accordo con la Prefettura. “I funzionari della Provincia hanno detto che non erano turisti e che era stata violata la normativa. L’azienda ha fatto ricorso al Tar, come tante altre che sono costrette a difendersi da rilievi spesso assurdi”.
Infine, sono stati illustrati gli eventi e le iniziative del 2017, a partire dalla manifestazione “A tavola con l’agriturismo d’autore”, che si svolgerà il 13 giugno al Caffè Grande di Lendinara, in provincia di Rovigo. Una manifestazione mirata a valorizzare il territorio che vedrà chef e produttori affiancati nel preparare assaggi con prodotti locali. Sempre in giugno, dal 2 al 4 giugno, gli agriturismi di Agriturist parteciperanno al “Festival delle Basse” a Este, preparando piatti originali per i pranzi e le cene. In estate si svolgeranno invece le rassegne “Teatro in corte” e “Fiabe a merenda”, che coinvolgeranno le strutture di tutte le province. Torneranno, infine, anche “Le domeniche di Agricycle”, che porteranno a scoprire il territorio rurale con escursioni in bicicletta abbinate a degustazioni enogastronomiche.
In Veneto, secondo i dati aggiornati della Regione al 1 marzo di quest’anno, gli agriturismi sono 1.465, di cui 968 che offrono solo ospitalità, 129 che fanno agricampeggio e 744 che svolgono attività di ristorazione. In alcuni casi le aziende offrono sia ospitalità, sia ristorazione. Il primato appartiene alla provincia di Verona con 399 strutture, seguita da Treviso con 318, Vicenza con 236, Padova con 213, Venezia con 131, Belluno con 118 e Rovigo con 50.

agriturist

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information