Stampa

Accordo di Bacino Padano e divieti di spandimento liquami per superamento PM10

Si ricorda, visto che il divieto assoluto di spandimento sta per finire, che dall’approvazione a giugno scorso del nuovo accordo di Bacino Padano è necessario controllare anche i superamenti dei limiti dei PM10 per il divieto di spandimento liquami.
E’ possibile infatti che i vari regolamenti comunali di quei comuni rientranti nell’Accordo (si veda mappa al link sotto) abbiano già incluso nei loro regolamenti i divieti di spandimento liquami una volta superati i livelli di PM10 monitorati da Arpav.
Appurato che il comune è soggetto ai divieti dell’accordo, serve poi controllare quando i divieti sono presenti, tramite questo link.
Questo bollettino non “dialoga” con il bollettino Nitrati, infatti l’avvertenza regionale é:
"Le indicazioni fornite tramite le modalità anzidette (agrometeo nitrati) non esauriscono le possibili congiunture in cui può essere emanato un divieto temporaneo di spandimento dei liquami zootecnici, quando stabilito con le Ordinanze dei singoli Comuni in applicazione dell’Accordo Bacino Padano per la tutela dell’atmosfera dall’inquinamento da PM10."
Il bollettino dei PM10 è attivo fino al 15 aprile 2018.
In allegato il testo dell'Accordo di Bacino Padano e la DGR regionale che lo ha recepito.

pm10 agglomerati pm10 2017

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information