Newsletter Confagricoltura Venezia n. 15 del 13/04/18

This email contains graphics, so if you don't see them, view it in your browser.

venezia

 copertina vinitaly 2017 BIS kxmB 1170x507IlSole24Ore Web

Newsletter n. 15 del 13/04/18

Indice:

  1. Vinitaly 2018: la grande Italia del Vino. Gli eventi di Confagricoltura e della Regione Veneto;
  2. Seminario “Sostenibilità ambientale della produzione viticola” – 17 Aprile Stand Confagricoltura Vinitaly;
  3. Prezzo del latte di nuovo giù, preoccupazione tra gli allevatori;
  4. Biometano nuova opportunità per l’agricoltura veneta;
  5. Regione Veneto: deroga all'utilizzo di Isoxaflutole, Forchlorfenuron e cyantraniliprole;
  6. Proposta UE su trasparenza delle valutazioni di rischio di alimenti e agrofarmaci;
  7. Le nuove regole per la detrazione degli acquisti di carburante;
  8. Definito il reddito di riferimento per le indennità di malattia;
  9. Modello 730 e Unico;
  10. Opportunità di formazione finanziata;
  11. Dati turistici 2017: un continuo crescendo per il Veneto;
  12. Festival delle Bonifiche a San Donà di Piave: il programma completo dell’evento;
  13. “La Ricerca Biotech per la competitività delle imprese” – Padova 18 Maggio.
 

DEAR Visitatore,

VINITALY 2018: LA GRANDE ITALIA DEL VINO. GLI EVENTI DI CONFAGRICOLTURA E DELLA REGIONE VENETO

vinitaly 2018

Parte domenica 15 aprile per concludersi il 18 aprile in Fiera a Verona la 52° edizione di Vinitaly.
Quest'anno più grande come metri quadri ma più selezionato nel target dei visitatori e nella qualità dei prodotti.
A Vinitaly sono previsti 4.200 espositori da tutte le regioni. La stima è di 128.000 visitatori provenienti da 142 Paesi.
Si rafforza ulteriormente la presenza di Confagricoltura alla manifestazione: nel padiglione 9, area D, lo stand confederale (E2-F3), ampliato rispetto allo scorso anno, è pronto a dare vita alla Grande Italia dei vini e degli oli e agli incontri sui temi di stretta attualità. L'obiettivo di Confagricoltura alla più importante fiera vinicola organizzata in Italia è molteplice: da un lato dare la possibilità alle aziende associate di avere un riferimento costante e puntuale, utile per gli incontri professionali con importatori e buyer, giornalisti e operatori del settore; dall'altro lo spazio è anche una vetrina per gli stessi produttori che possono usufruire delle sale per raccontare al pubblico i territori di origine dei vini e delle altre eccellenze agroalimentari.

 
 

SEMINARIO "SOSTENIBILITA' AMBIENTALE DELLA PRODUZIONE VITICOLA" - 17 APRILE STAND CONFAGRICOLTURA VINITALY

Vigneti

Martedì 17 aprile alle ore 13.45 presso lo stand di Confagricoltura al Vinitaly 2018 (Padiglione D Stand E2-E3) Confagricoltura Veneto organizza il seminario “Sostenibilità ambientale della produzione viticola”. Durante l’incontro verrà presentato il rapporto sul progetto di ricerca “Glera resistente” a cura del Prof. Riccardo Velasco, Direttore del Centro di viticoltura ed enologia del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA), e della Dott.ssa Barbara de Nardi, Ricercatrice Crea-Vit di Conegliano Veneto.
Saranno inoltre presentati i primi risultati sul progetto “AVERLA” e l’evoluzione dei sistemi di difesa della vite negli ultimi tre anni nel Veneto (a cura del Prof. Vasco Boatto, Responsabile dell’Osservatorio Economico del Distretto del Prosecco).
A concludere i lavori il Dott. Lodovico Giustiniani, Presidente di Confagricoltura Veneto.

 
 

PREZZO DEL LATTE DI NUOVO GIU', PREOCCUPAZIONE TRA GLI ALLEVATORI

latte pag

Torna la preoccupazione tra gli allevatori per il prezzo del latte, che dopo un 2017 in ripresa sta nuovamente calando in maniera importante, mettendo in difficoltà molte stalle. È di pochi giorni fa la lettera di Italatte, il più rappresentativo a livello nazionale nell’ambito dell’industria della trasformazione, che ha proposto una deroga al contratto in vigore, proponendo a partire dal mese di marzo un abbassamento del prezzo da 37 centesimi al litro a 35,5. Italatte motiva la decisione facendo riferimento all’andamento del mercato in questa prima parte dell’anno, caratterizzato da un ribasso delle quotazioni.

 
 

BIOMETANO NUOVA OPPORTUNITA' PER L'AGRICOLTURA VENETA

biometano convegno

Con il via libera in marzo al decreto ministeriale che detta le regole e il sistema di incentivazione per la produzione del biometano in Italia, per le aziende agricole venete si apre una nuova opportunità di produrre energia rinnovabile sia in impianti nuovi che in quelli esistenti. Un decreto molto atteso da Confagricoltura e Cib- Consorzio italiano biogas, che hanno collaborato con il ministero affinché si arrivasse a un sistema di valorizzazione del biogas combinando la capacita produttiva agricola all’utilizzo dei sottoprodotti agricoli. Il decreto giunge in tempo utile per permettere agli impianti di biogas esistenti (in Veneto sono 133, in Italia 2.000) di valutare la possibilità di essere convertiti dedicandoli alla produzione di biocarburanti avanzati.

 
 

REGIONE VENETO: DEROGA ALL'UTILIZZO DI ISOXAFLUTOLE, FORCHLORFENURON E CYANTRANILIPROLE

La Regione Veneto autorizza una deroga territoriale per i seguenti prodotti fitosanitari:
- MERLIN FLEXX a base di Isoxaflutole, per il diserbo di pre-emergenza del mais dolce, in coerenza con le Linee Tecniche di Difesa Integrata 2018, visto che il prodotto ha ottenuto in data 15 marzo 2018 l’estensione di impiego sulla coltura del mais dolce e tenuto conto delle limitate alternative a disposizione per il diserbo del mais dolce.
- SITOFEX, a base di Forchlorfenuron, su actinidia (escluse le varietà a polpa gialla) per il controllo di Pseudomonas syringae pv. Actinidiae, per un periodo di 120 giorni a partire dal 23 marzo 2018. Come previsto in etichetta, il prodotto può essere utilizzato esclusivamente per una finalità, ossia contro la PSA oppure come fitoregolatore, non superando il dosaggio massimo per anno di 1,3 litri ettaro.
- EXIREL 2018, a base di cyantraniliprole, su ciliegio, per il controllo di Drosophila suzuki, nel periodo dal 1 aprile al 29 luglio 2018, alle condizioni riportate nel decreto ministeriale di autorizzazione.
Si ricorda che le indicazioni in etichetta rimangono comunque prescrittive.

 
 

PROPOSTA UE SU TRASPARENZA DELLE VALUTAZIONI DI RISCHIO DI ALIMENTI E AGROFARMACI

E’ stata presentata dalla Commissione Europea una proposta di revisione dei regolamenti europei inerenti la legislazione alimentare generale, la commercializzazione di OGM, di additivi alimentari e di agrofarmaci, per rendere più trasparente il processo di valutazione e autorizzazione UE e dare più potere e autonomia, anche finanziaria, all’EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare).
Si vuole inoltre rendere pubblici e facilmente accessibili tutti gli studi dell’EFSA, anche nelle prime fasi di sviluppo, a tutti i cittadini europei.
E’ questa la risposta della Commissione Europea all'iniziativa dei cittadini europei sull'erbicida glifosate, che ha sempre richiesto maggiore accesso agli studi utilizzati nell'approvazione dei prodotti fitosanitari.
Il budget stimato per queste modifiche è di 62,5 milioni di euro, e la Commissione auspica che i nuovi regolamenti siano attivi già nel 2019.

 
 

LE NUOVE REGOLE PER LA DETRAZIONE DEGLI ACQUISTI DI CARBURANTE

Carburanti Tracciabilita e fattura elettronica addio alla scheda carburanti

Dal 1° luglio 2018 è soppressa la scheda carburante per gli acquisti per autotrazione effettuati presso gli impianti stradali. Per poter detrarre l'IVA spesa, i possessori di Partita IVA dovranno documentare gli acquisti con la fattura elettronica. L'onere di emettere la fattura elettronica è in capo al benzinaio, ma ne è coinvolta anche l'impresa acquirente, perché dovrà essere in grado di ricevere la medesima, accreditandosi al Sistema di Interscambio (SDI) gestito dall'Agenzia delle Entrate.
Inoltre, per detrarre l'IVA sull'acquisto di carburante, non potrà essere utilizzato il semplice contante, ma si dovrà pagare tramite carte di credito, carte di debito o carte prepagate.
L'agenzia delle Entrate ha recentemente precisato (con il Provvedimento del 4/4/2018) che sono ammessi anche pagamenti con: assegni bancari/postali, circolari e non, vaglia cambiari/postali, mezzi di pagamento elettronici (quali addebito diretto, bonifico, bollettino postale, carte prepagate). Risulterebbero validi quindi tutti i mezzi di pagamento, ad esclusione del contante.
Gli uffici di Confagricoltura sono già attrezzati per mettere in grado le imprese associate di ricevere o emettere fatture elettroniche.

 
 

DEFINITO IL REDDITO DI RIFERIMENTO PER LE INDENNITA' DI MALATTIA

inps1 1 600x471

L’Inps ha definito le retribuzioni di riferimento del 2018 per la liquidazione delle indennità di malattia, maternità/paternità e tubercolosi. Con la Circolare 61 si ribadisce che per i lavoratori agricoli a tempo determinato la retribuzione di base per la liquidazione delle prestazioni non può essere inferiore al minimale di legge che, per il 2018, è pari a 42,88 euro.
Per compartecipanti familiari e piccoli coloni i salari definitivi per il 2018 non sono ancora disponibili e quindi saranno utilizzati quelli del 2017. Pertanto l’Inps spiega che il riferimento, in via temporanea e salvo conguaglio, è il reddito valido per l’anno 2017 pari a 56,83 euro.

 
 

MODELLO 730 E UNICO

Anche quest’anno il CAF Confagricoltura è operativo per fornire supporto ai cittadini, imprenditori agricoli e non, nella compilazione e nell’invio dei modelli 730 e UNICO. La consulenza qualificata degli operatori del CAF Confagricoltura è rivolta a tutti coloro che ne facciano richiesta, anche ai non agricoltori e ai non tesserati.
Per tutte le pratiche il CAF verificherà i dati della dichiarazione dei redditi, impegnandosi a gestire gli eventuali controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate. Il servizio di assistenza offerto, infatti, non si conclude con l’invio della dichiarazione: i consulenti saranno sempre a disposizione per ogni ulteriore futura verifica. Inoltre, il CAF offre assistenza per la compilazione del modello RED, ISEE e per il calcolo delle imposte IMU e TASI.

 
 

OPPORTUNITA' DI FORMAZIONE FINANZIATA

formazione giovani agricoltura formazione by goodluz fotolia 750

Attraverso il Fondo Interprofessionale FOR.AGRI. sarà possibile finanziare percorsi formativi mirati per le aziende agricole aderenti al fondo.
Cosa finanzia? Tutta l’attività formativa che riguarda lo sviluppo delle imprese, il sostegno alla loro competitività, introduzione all’innovazione.
Tra queste si segnalano anche corsi rivolti all’internazionalizzazione, allo sviluppo delle filiere produttive, alla tutela e salvaguardia ambientale, alle riconversioni aziendali, all’estensione delle produzioni biologiche, all’introduzione di tecniche e tecnologie innovative.
A chi è rivolta la formazione? Ai lavoratori dipendenti.
Per qualsiasi informazione e se interessati alla definizione di un percorso formativo nella Vostra realtà aziendale, potete chiedere maggiori informazioni a Michela Centomo - michela.centomo@confagricolturaveneto.it

 
 

DATI TURISTICI 2017: UN CONTINUO CRESCENDO PER IL VENETO

turismo cacorniani95c7fd9f6796576662724c8167f25e8e L

“Quando si parla di turismo del Veneto è diventata un’abitudine parlare anche di record”.
Ha esordito così l’assessore al turismo della Regione del Veneto, Federico Caner, presentando lo scorso 12 aprile a Venezia il rapporto ufficiale del movimento turistico nel Veneto nell’anno 2017, predisposto dall’Unità Organizzativa Sistema Statistico della Regione del Veneto, in collaborazione con la Direzione Turismo.
“Abbiamo intitolato il rapporto ‘un continuo crescendo’ – ha precisato Caner –, perché i numeri del 2017 sono quasi tutti preceduti dal segno ‘più’ nel confronto con gli anni precedenti: rispetto al 2016 crescono, infatti, gli arrivi (oltre 19 milioni, +7,4%), le presenze (circa 70 milioni, +5,8%), gli italiani (+ 5,2% negli arrivi e +3% nelle presenze), gli stranieri (+8,6% negli arrivi e +7,1% nelle presenze), la spesa dei turisti  stranieri (+5,7%), gli arrivi nelle singole Province e in ogni comprensorio (città d’arte, mare, lago, terme, montagna) e per ogni tipologia di struttura ricettiva. Segno ‘più’ che ritroviamo anche nelle stime dei primi tre mesi di quest’anno, a confermare le ottime prospettive per il turismo del Veneto anche nel 2018”.

 
 

FESTIVAL DELLE BONIFICHE A SAN DONA' DI PIAVE: IL PROGRAMMA COMPLETO DELL'EVENTO

terrevolute festival della bonifica

Dal 24 al 27 maggio a San Donà di Piave (VE) si terrà TerrEvolute - Festival delle Bonifiche, una manifestazione che si articola in più giorni dedicata ai temi dell’ambiente, dell’agricoltura, del paesaggio e, più in generale, al rapporto tra acqua e territorio.
Lo scopo del festival è sensibilizzare la cittadinanza sulla fragilità del territorio, sulla necessità di politiche di urbanizzazione e antropizzazione sostenibili e rispettose dell’ambiente, per trovare soluzioni al cambiamento climatico, per raccontare da una prospettiva diversa il mondo di chi lavora nell’agricoltura e di chi si occupa di pianificare e preservare il territorio.
Consulta qui il programma completo

 
 

“LA RICERCA BIOTECH PER LA COMPETITIVITA' DELLE IMPRESE" - PADOVA 18 MAGGIO

biotech

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), con la collaborazione di Assobiotec e Unioncamere, organizza a Padova venerdì 18 maggio prossimo, a partire dalle ore 9.30, il secondo Incontro nazionale della ricerca pubblica sulle biotecnologie con le imprese interessate a svilupparne le applicazioni produttive, anche nell'agroalimentare.
L'incontro si terrà presso l’Area della Ricerca del CNR, Corso Stati Uniti, n. 4 Padova.
La giornata sarà strutturata in due parti. Nella prima si affronterà il tema del trasferimento tecnologico nel biotech, con la presentazione dei progetti attivi e di alcune best practice pubbliche e private; quindi verranno presentate le tecnologie di potenziale interesse per le diverse aziende, a cura degli specifici ricercatori.
La sessione pomeridiana sarà invece dedicata agli incontri one–to–one fra questi ultimi e le imprese.
Scarica il programma

 
Not interested any more?

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information