Newsletter Confagricoltura Venezia n. 49 del 22/12/17

This email contains graphics, so if you don't see them, view it in your browser.

venezia

 Cesare Re Inverno 6 copia Copia

Newsletter n. 49 del 22/12/17

Indice:

  1. I produttori di carne bovina plaudono allo sblocco della Cina;
  2. Legge di Bilancio: nuova disciplina dell'enoturismo e dello street food;
  3. Etichettatura e informazione sugli alimenti: disciplina sanzionatoria;
  4. Comunicazione importante - Nuovi termini di registrazione delle fatture di acquisto e di detrazione dell’iva;
  5. Scheda raccolta dati per Registro Interventi Colturali (RIC);
  6. Approvati i nuovi bandi del PSR. Sul BUR il 29 dicembre;
  7. Autorizzazioni viticole: il Mipaaf limita il trasferimento dei vigneti fuori regione;
  8. Agrofarmaci: rinnovo dell’autorizzazione del glifosate;
  9. Agriturismo, rallenta lo sviluppo ma ancora rilevanti le potenzialità di crescita;
  10. Assicurazione colture 2015-2018: riepilogo stato e pagamenti;
  11. Bando Isi Inail 2017;
  12. Proroga dell'Accordo per il credito 2015 per le PMI fra Abi e Associazioni delle Imprese;
  13. A Natale e Capodanno gli italiani puntano sul cibo di qualità;
  14. Sotto l'albero le eccellenze veneziane;
  15. Chiusura uffici per le vacanze natalizie.
 

DEAR Visitatore,

I PRODUTTORI DI CARNE BOVINA PLAUDONO ALLO SBLOCCO DELLA CINA

bovini carne

I produttori di Confagricoltura Veneto accolgono con grande soddisfazione l’annuncio della rimozione del blocco delle importazioni di carne bovina fresca italiana da parte della Cina. Un blocco che durava da 16 anni a causa della Bse, encefalopatia spongiforme bovina, per la quale in realtà l’Italia è classificata come “trascurabile” dal 2013.
“Lo sblocco apre interessanti prospettive per il settore bovino – commenta Enrico Pizzolo, presidente di Confagricoltura Vicenza e della sezione regionale Bovini da carne di Confagricoltura Veneto -. La Cina può diventare un importante mercato per le nostre esportazioni, ridando slancio a un settore che negli ultimi anni è stato falcidiato dalla crisi e dalla riduzione dei consumi di carne rosse, che si attestano sotto i 19 chili pro capite annui rispetto ai 25 chili di dieci anni fa. Il mercato asiatico potrebbe essere un volano per gli allevamenti veneti, che si contraddistinguono per l’alto standard di produzione e la qualità e la salubrità delle carni. Stiamo già notando qualche timido segnale di ripresa, che ci fa ben sperare: i prezzi del Cherolaise e del Limousine, le due razze principali che importiamo dalla Francia, sono saliti rispettivamente a 2,75 euro e 2,86 euro al chilo”.

 

LEGGE DI BILANCIO: NUOVA DISCIPLINA DELL'ENOTURISMO E DELLO STREET FOOD

vino senato

Con la legge di bilancio 2018 arriva il via libera alla disciplina dell’ “enoturismo”, ovvero di tutte quelle attività di conoscenza e di promozione del vino da realizzare direttamente nei luoghi di produzione, per esercitare le quali sarà sufficiente la presentazione della Scia al comune di competenza. Secondo la legge di bilancio, tali attività saranno applicate le disposizioni fiscali contenute nella legge sull’agriturismo, la numero 413 del 1991, mentre il regime forfettario dell’imposta sul valore aggiunto sarà applicato solo per i produttori agricoli che effettuano la propria attività nell'ambito di un'azienda agricola (articoli 295 e seguenti della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006). Con decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, da adottare d'intesa con la Conferenza Stato-Regioni, saranno ora da definire linee guida e indirizzi in merito ai requisiti e agli standard minimi di qualità per l'esercizio dell’attività enoturistica, che peraltro saranno omogenei su tutto il territorio nazionale.

 
 

ETICHETTATURA E INFORMAZIONE SUGLI ALIMENTI: DISCIPLINA SANZIONATORIA

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto che disciplina le sanzioni previste per le violazioni delle norme in tema di informazione sui prodotti alimentari ai consumatori e tra aziende alimentari.
Ricordiamo che per la norma reg. UE 1169/11 l’operatore responsabile di veridicità e completezza delle informazioni è colui con il cui nome o ragione sociale è commercializzato il prodotto.

 
 

COMUNICAZIONE IMPORTANTE - NUOVI TERMINI DI REGISTRAZIONE DELLE FATTURE DI ACQUISTO E DI DETRAZIONE DELL'IVA

iva dichiarazione

A seguito delle modifiche normative avvenute, il diritto alla detrazione dell’iva relativa alle fatture di acquisto può essere esercitato con la dichiarazione iva annuale riferita all’anno in cui il diritto è sorto, e non più entro il termine di scadenza della dichiarazione Iva del secondo anno successivo a quello in cui il diritto è sorto.
Quindi, l’iva relativa alle fatture di acquisto del 2017 può essere detratta solo se le fatture vengono registrate nell’anno di riferimento!!
Per non perdere il diritto alla detrazione dell’iva relativa alle fatture di acquisto 2017 si chiede quindi di consegnarle con la massima tempestività. L’iva relativa alle fatture di acquisto non consegnate per la registrazione in tempi utili per la registrazione nel 2017 non potrà più essere portata in detrazione!!
Si raccomanda pertanto di verificare se vi sono altre fatture da consegnare per la registrazione in contabilità, e la massima sollecitudine nella consegna di tutta la documentazione.

 
 

SCHEDA RACCOLTA DATI PER REGISTRO INTERVENTI COLTURALI (RIC)

Per tutte le aziende per le quali è obbligatorio il Registro degli interventi colturali (RIC), si allega lo schema raccolta dati predisposto per la fornitura delle informazioni richieste, al fine di ottimizzare la compilazione del registro.

 
 

APPROVATI I NUOVI BANDI DEL PSR. SUL BUR IL 29 DICEMBRE

Via libera della Giunta Regionale ai nuovi bandi PSR. Dopo l’approvazione della Terza Commissione del Consiglio, si è formalizzato anche l’ultimo passaggio prima della pubblicazione nel BUR, prevista per il 29 dicembre. Da questa data scatteranno i termini per la presentazione delle domande di aiuto.
Scarica il quadro dei bandi

 
 

AUTORIZZAZIONI VITICOLE: IL MIPAAF LIMITA IL TRASFERIMENTO DEI VIGNETI FUORI REGIONE

Il Ministero delle politiche agricole ha emanato il decreto con cui fornisce indicazioni alle regioni per fissare i criteri di priorità per l'assegnazione delle nuove autorizzazioni del 2018 (vedi allegato). All'interno del provvedimento il Ministero ha inserito un articolo che limita il trasferimento di impianti di vigneti fuori dalla regione di origine. La disposizione infatti prevede che "Dal 2018, al fine di contrastare fenomeni elusivi del principio della gratuità e non trasferibilità delle autorizzazioni basati su contratti d'affitto, ..., l'estirpazione dei vigneti impiantati con autorizzazioni di reimpianto prima dello scadere dei 5 anni dalla data di registrazione del contratto di affitto non dà origine ad autorizzazioni di reimpianto in una regione differente da quella in cui è avvenuto l'estirpo." Nella sostanza, per trasferire in altra regione un'autorizzazione generata dall'estirpazione di un vigneto preso in affitto, è necessario che passino 5 anni dalla registrazione del contratto di affitto.

 
 

AGROFARMACI: RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE DEL GLIFOSATE

glifosato

Si segnala che è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il regolamento europeo che rinnova l’approvazione della sostanza attiva glifosate.
Nel rispetto di quanto deciso a maggioranza qualificata nel Comitato di Appello dei Paesi Ue, tenutosi lo scorso 27 novembre, il regolamento approva a partire dal 16 dicembre 2017 il rinnovo della sostanza attiva glifosato per cinque anni e, quindi, sino al 15 dicembre 2022.
In sede di rinnovo vengono confermate le limitazioni di impiego ed i divieti già previsti.
Difatti, il rinnovo dell’autorizzazione prevede esclusivamente gli usi come diserbante e gli Stati membri dovranno garantire l’assenza del coformulante talloammina (ammina di sego), oltre a prestare particolare attenzione:
- alla protezione delle acque sotterranee nelle aree vulnerabili, in particolare per quanto riguarda gli usi non agricoli;
- alla protezione degli utilizzatori non professionali;
- al rischio per i vertebrati, gli artropodi e per le piante non bersaglio;
- conformità degli usi pre-raccolta con le buone pratiche agricole.

 
 

AGRITURISMO, RALLENTA LO SVILUPPO MA ANCORA RILEVANTI LE POTENZIALITA' DI CRESCITA

Agriturismo cavallo

Secondo l’ultimo rilevamento annuale dell’ISTAT sull’offerta agrituristica in Italia, riferito al 2016, le aziende attive nel settore sono 22.661, con un incremento di 423 (+1,9%) rispetto al 2015.
Crescono più dell’insieme le aziende che offrono osservazioni naturalistiche (+19%), degustazioni dei propri prodotti (+9%), passeggiate a cavallo e attività didattiche (+7%), escursioni (+6%), trekking (+5%), ed attività ricreative e culturali varie (+4%). E’ inferiore alla generalità delle aziende la crescita degli agriturismi che offrono alloggio (+1,8%) e ristorazione (+1%), ma è superiore alla media l’incremento dei posti letto (+3%), delle piazzole per campeggio (+7%) e dei posti tavola (+3%).

 
 

ASSICURAZIONE COLTURE 2015-2018: RIEPILOGO STATO E PAGAMENTI

assicurazione

Riportiamo di seguito un riepilogo della situazione relativa ai contributi sulle assicurazioni agevolate delle colture, con riferimento alle aziende di competenza del CAA delle Venezie - Confagricoltura per la nostra provincia per gli anni 2015-2016-2017 e alcune indicazioni per il 2018.

 
 

BANDO ISI INAIL 2017

Si segnala che l’Inail ha emanato l’Avviso pubblico ISI 2017, relativo agli incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro (in attuazione dell’art. 11, comma 5 del D.lgs. 81/08).
L’avviso nazionale fa da cornice ai singoli Avvisi pubblici regionali e delle provincie autonome che ripartiscono in budget territoriali la dotazione finanziaria complessiva di Euro 249.406.358,00.
L’avviso 2017 ricalca in linea generale l’impostazione seguita per le precedenti edizioni.
La principale novità è che i finanziamenti rivolti alle micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria, precedentemente inserite nello specifico bando ISI agricoltura 2016, ora sono ricompresi nel più ampio Bando ISI 2017 e specificatamente nell’asse di finanziamento 5 con una dotazione finanziaria di 35 milioni di euro.
Si segnala che il 19 aprile 2018 si aprirà la procedura informatica per la compilazione delle domande che sarà chiusa il 31 maggio 2018. Il 7 giugno 2018 si procederà all’acquisizione del codice identificativo per l’inoltro online delle domande precedentemente caricate.

 
 

PROROGA DELL'ACCORDO PER IL CREDITO 2015 PER LE PMI FRA ABI E ASSOCIAZIONI DELLE IMPRESE

E’ stata sottoscritta da Confagricoltura e ABI la proroga al 31 luglio 2018 dell’“Accordo per il credito 2015”, allora sottoscritto dall’Associazione bancaria in rappresentanza delle banche e dalle Organizzazioni delle imprese di produzione dei settori industria, commercio, artigianato e agricoltura. Saranno quindi ancora fruibili fino a fine luglio 2018 le iniziative a favore delle PMI previste da tale protocollo. In particolare saranno ancora utilizzabili i benefici in tema di sospensione ed allungamento dei finanziamenti a favore delle piccole e medie imprese, comprese quelle agricole, che certamente rappresentano la misura di maggiore interesse. Sono, fra l’altro, con la firma dell’Addendum di proroga confermate le modalità e le condizioni per l’ottenimento delle misure di sospensione e allungamento dei finanziamenti.

 
 

A NATALE E CAPODANNO GLI ITALIANI PUNTANO SUL CIBO DI QUALITA'

AGROALIMENTARE WEB U20437913002xvC 835x437IlSole24Ore Web

L’Italia è leader in Europa con 294 prodotti DOP, IGP e STG riconosciuti dall’Ue; in vent’anni questo patrimonio agro/alimentare è cresciuto di quasi 5 volte (+382%). Tra i prodotti food di qualità presenti in Italia l’ortofrutta, i cereali, i formaggi e gli oli costituiscono oltre il 70 per cento del totale nazionale. La regione leader in Italia è l’Emilia Romagna, che può contare su 43 prodotti DOP e IGP: seguono il Veneto con 36, la Lombardia con 34, la Toscana con 31, la Sicilia con 30 e il Lazio con 27.

 
 

SOTTO L'ALBERO LE ECCELLENZE VENEZIANE

Conferenza natale

Le feste natalizie ci offrono l'occasione per condividere con parenti ed amici anche il cibo tipico delle campagne veneziane. Si può mangiar sano in linea con la tradizione. Ecco perché Confagricoltura Venezia ha deciso di promuovere quest'anno un marchio d'eccellenza come “Cuor di noce”, prodotto da un'azienda che è la prima in Italia nel settore.
Il nostro territorio non offre però solo marchi d'eccellenza. Le nostre campagne ci offrono ortaggi importanti anche nella stagione invernale: primi fra tutti i vari tipi di radicchio rosso che ci hanno resi famosi in tutto il mondo, uniti a prodotti tradizionali come la zucca. Ortaggi in ogni caso dotati di notevoli proprietà nutritive.

 
 

CHIUSURA UFFICI PER LE VACANZE NATALIZIE

Ricordiamo che tutti gli uffici di Confagricoltura Venezia resteranno chiusi nei giorni 27, 28 e 29 dicembre per le vacanze natalizie.

 
 

TANTI AUGURI DI BUON NATALE A TUTTI I SOCI
DI CONFAGRICOLTURA VENEZIA

La redazione rivolge i più sinceri auguri di Buon Natale a tutti i soci di Confagricoltura Venezia da trascorrere in serenità circondati dall'affetto dei propri cari.

presepi poffabro 1000x660

 
Not interested any more?

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information