Newsletter Confagricoltura Venezia n. 42 del 03/11/17

This email contains graphics, so if you don't see them, view it in your browser.

venezia

 copertina vineyard 1080807 960 720

Newsletter n. 42 del 03/11/17

Indice:

  1. Bilancio vendemmia 2017;
  2. Doc Prosecco: bando incremento superfici aperto fino al 27 novembre 2017;
  3. Lotta alla cimice asiatica: primi risultati sperimentali;
  4. Psr Veneto: sette appuntamenti per conoscere le ultime novità;
  5. Il PSR a portata di click;
  6. Localizzazione aree EFA 2018;
  7. Dal primo novembre divieto di spandimento in Zona Vulnerabile;
  8. Valutazione di Incidenza Ambientale - Nuova DGR;
  9. Scheda raccolta dati per Registro interventi colturali - ufficio zona Mestre;
  10. Corsi in programma a novembre e dicembre;
  11. Mille capre per latte e formaggio biologico;
  12. Recepite le nostre richieste nel disegno di legge per l’autonomia;
  13. Quote latte, rischio stangata per l’Italia;
  14. Contratti di filiera grano duro: previsti 200 euro per ettaro;
  15. Occupazione in agricoltura 2017: rapporto Eban e Nomisma;
  16. Ecomondo – Key Energy: convegni Confagricoltura;
  17. Sconto abbonamento all'Informatore Agrario per i soci Confagricoltura.
 

DEAR Visitatore,

BILANCIO VENDEMMIA 2017

vino senato

Mercoledì 25 ottobre si è svolta presso la sede di Confagricoltura Venezia la conferenza stampa sulla vendemmia 2017, per commentare i primi dati che stanno emergendo e le prospettive della qualità dei vini rossi e bianchi tipici del nostro territorio. Sono intervenuti il viticoltore Roberto Ciani Bassetti, la produttrice di vini Lucia Pasti, del consorzio Doc Venezia, Giulio Rocca, presidente di Confagricoltura Venezia, e il direttore Rita Tognon.
Quest'anno le gelate primaverili, le grandinate a inizio giugno, la tempesta ad agosto e la lunga siccità hanno causato perdite localmente ingenti, con un calo complessivo del 15-25% che arriva anche al 50% nel Veneto Orientale.

 
 

DOC PROSECCO: BANDO INCREMENTO SUPERFICI APERTO FINO AL 27 NOVEMBRE 2017

prosecco doc 1

Verrà portata alla Giunta Regionale del 3 novembre una DGR di chiarimento e differimento termini per la presentazione delle domande di partecipazione all’assegnazione dell’aumento delle superfici a Glera atte alla DOC Prosecco (DGR 1560/2017).
Terremo informati i soci una volta che la proroga sarà pubblicata sul BUR.

 
 

LOTTA ALLA CIMICE ASIATICA: PRIMI RISULTATI SPERIMENTALI

cimice frutta 1

Sono stati presentati a Bologna i primi risultati sperimentali per la lotta alla cimice asiatica, la specie aliena che provoca gravissimi danni alle colture frutticole.
Il punto sui primi risultati e sulle prospettive di lotta all’insetto è stato fatto nell’ambito di un convegno organizzato dalla Regione Emilia Romagna, che ha chiamato a raccolta decine di esperti, ricercatori universitari e tecnici da tempo impegnati nello studio di efficaci metodi di difesa contro la cimice.
Gli esiti delle sperimentazioni, la registrazione del convegno e i relativi materiali sono a disposizione e consultabili a questo link.

 
 

PSR VENETO: SETTE APPUNTAMENTI PER CONOSCERE LE ULTIME NOVITA'

Psr 1 600x337

La Regione lancia un ciclo di incontri con gli operatori su attuazione, prossimi bandi e prospettive dello sviluppo rurale in Veneto
Sette appuntamenti per conoscere le ultime novità sul Programma di Sviluppo Rurale a cui la Regione del Veneto invita gli operatori del sistema agricolo e rurale. Gli incontri, che faranno il punto sullo stato di attuazione del PSR Veneto e presenteranno i principali contenuti dei prossimi bandi (cofinanziati dall’Unione europea, dallo Stato italiano e dalla Regione del Veneto), avranno questo calendario.
Per la provincia di Venezia, l'incontro si svolgerà il 14 Dicembre 2017, a SAN DONÀ DI PIAVE (VE), presso la SALA AUDITORIUM/CONFERENZE CENTRO CULTURALE “LEONARDO DA VINCI”, dalle 18.00 alle 20.30 in Piazza Indipendenza 13

 
 

IL PSR A PORTATA DI CLICK

psr 14 20

È online il nuovo sito internet del PSR Veneto 2014-2020. Per la prima volta la Regione Veneto mette a disposizione degli operatori del settore e di tutta la cittadinanza un portale web dedicato specificamente al Programma di Sviluppo Rurale, la dotazione di risorse europee attraverso le quali la Regione del Veneto realizza le strategie e gli interventi per il settore agricolo, agroalimentare, forestale e per lo sviluppo delle aree rurali.
L'Autorità di Gestione ha deciso di dotarsi di questo nuovo strumento per dare un supporto a quanti non conoscono il programma o lo conoscono solo marginalmente e hanno la necessità di essere "guidati" nella sua scoperta.

 
 

LOCALIZZAZIONE AREE EFA 2018

Riportiamo di seguito alcuni ulteriori chiarimenti per l'individuazione delle Aree di Interesse Ecologico ai fini del rispetto del greening 2018.
AREE EFA CON AZOTO FISSATRICI
Come noto, da quest'anno non è più possibile impiegare prodotti fitosanitari nelle aree EFA coltivate con piante azotofissatrici. Molte aziende ci chiedono in proposito se sia possibile fare una prima coltivazione con piante azotofissatrici in purezza (pisello proteico) o in miscuglio (con prevalenza di azotofissatrici) cui far succedere la soia in secondo raccolto che potrebbe così essere diserbata. Al momento, salvo ulteriori conferme, tale pratica sembrerebbe attuabile, taluni però ipotizzano trattamenti fitosanitari possibili nel 2017 e/o la possibilità di sovesciare il miscuglio, tali pratiche sono da sconsigliare vivamente perchè nella risposta del ministero (vedi allegato) si dice chiaramente che, nel caso delle specie azotofissatrici il periodo di divieto coincide con il loro naturale ciclo vegetativo che, per le colture annuali va dalla semina alla raccolta per cui non va bene il trattamento fatto nel 2017 o il sovescio, mentre può andar bene un raccolta del prodotto come granella, o, allo stato di maturazione cerosa se destinato all'insilamento.
Per tali aree, in considerazione del divieto di utilizzazione di prodotti fitosantari, non sussiste più l'obbligo di una fascia di rispetto di 5 o 10 metri rispettivamente da corsi d'acqua e corpi idrici.

 
 

DAL PRIMO NOVEMBRE DIVIETO DI SPANDIMENTO IN ZONA VULNERABILE

nitrati6

Dal primo novembre scatta il divieto di spandimento nelle Zone Vulnerabili ai Nitrati. Si riassumono nella tabella i divieti per le Zone Vulnerabili e le Zone Ordinarie sulla base del Terzo Programma Nitrati.
Con la nuova programmazione del Terzo Programma Nitrati è stato progettato il bollettino “Agrometeo Nitrati” attivo durante il periodo di divieto stagionale autunno-invernale, disponibile nel sito dell’Arpav, che indica le condizioni meteorologiche favorevoli o non favorevoli per la sospensione del divieto di spandimento in Zona Vulnerabile per determinate tipologie di effluenti.

 
 

VALUTAZIONE DI INCIDENZA AMBIENTALE - NUOVA DGR

vinca dsc 0879

Si informa che dal 1 ottobre sono entrate in vigore le nuove disposizioni Vinca, per effetto della DGR 1400
Una delle novità più importanti, contenuta nell’Allegato A “Guida metodologica per la valutazione di incidenza. Procedure e modalità operative” è il nuovo elenco dei casi in cui la valutazione di incidenza di piani, progetti e interventi può essere considerata non necessaria, vista la presenza di peculiari caratteristiche o del soddisfacimento di determinati presupposti.

 
 

SCHEDA RACCOLTA DATI PER REGISTRO INTERVENTI COLTURALI - UFFICIO ZONA MESTRE

Per tutte le aziende di competenza dell'ufficio zona di Mestre per le quali è obbligatorio il Registro degli interventi colturali (RIC), si allega lo schema raccolta dati predisposto per la fornitura delle informazioni richieste, al fine di ottimizzare la compilazione del registro.

 
 

CORSI IN PROGRAMMA A NOVEMBRE E DICEMBRE

corsi sicurezza agri

Informiamo che nel mese di novembre è prevista l'attivazione, presso la sede di Mestre, dei seguenti corsi:
- Imprenditore agricolo professionale, 150 ore, totalmente finanziato e quindi gratuito per le aziende agricole. Ricordiamo che il prossimo corso IAP si svolgerà non prima dell'autunno 2019.
- RSPP base, 32 ore, totalmente finanziato e quindi gratuito per le aziende agricole. Ricordiamo che il prossimo corso base RSPP finanziato si svolgerà non prima dell'autunno 2019.
- Antincendio e primo soccorso base e aggiornamento, a pagamento
Ricordiamo inoltre che, su richiesta presso la nostra sede provinciale o presso gli uffici zona, è possibile attivare i corsi base per dipendenti, obbligatori, di 12 ore per gli operai agricoli e di 8 ore per gli impiegati.
Sono inoltre in partenza i corsi per il rilascio e il rinnovo del patentino per prodotti fitosanitari; vi invitiamo pertanto a rivolgervi agli uffici zona per la raccolta delle adesioni. Il primo corso di rinnovo in previsione si svolgerà a Portogruaro a fine novembre. Ricordiamo che sul nostro sito è sempre possibile consultare il calendario aggiornato dei corsi in programma.

 
 

MILLE CAPRE PER LATTE E FORMAGGIO BIOLOGICO

capra

Con quasi mille capre da latte nella stalla, l’azienda agricola di Giampietro e Giacomo Orlandi, a Boccafossa di Torre di Mosto, è uno degli allevamenti più grandi del territorio. Ma la particolarità dell’azienda è un’altra: la sua produzione di latte caprino è completamente biologica. Il percorso per ottenere la certificazione è iniziato lo scorso aprile ed è terminato il 28 ottobre. Data a partire dalle quale tutta la produzione zootecnica sarà certificata Bio. L’idea nasce nel marzo dello scorso anno, quando l’azienda si è trovata nella necessità di ricollocare parte del personale aziendale, nonché dalla volontà di realizzare un prodotto alimentare di primissima qualità. Così, con un investimento di 500 mila euro, Giampietro e Giacomo Orlandi, con il loro fidato capo stalla Luigi Mazzaro, hanno avviato il nuovo allevamento caprino.

 
 

RECEPITE LE NOSTRE RICHIESTE NEL DISEGNO DI LEGGE PER L'AUTONOMIA

Lodovico Giustiniani, presidente di Confagricoltura Veneto, plaude al recepimento di alcuni punti proposti dall’organizzazione degli agricoltori nella proposta di legge statale 43, che sarà trasmessa al Parlamento per il riconoscimento di specifiche forme di autonomia per la Regione Veneto.
Abbiamo appreso con soddisfazione che il disegno di legge accoglie due dei punti che avevamo proposto per ottenere forme di autonomia per il settore agricolo – sottolinea il presidente Giustiniani -. In particolare, l’articolo 34 recepisce in pieno la richiesta di regionalizzazione delle operazioni di capitalizzazione svolte da Ismea, l’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare, prevedendo che venga destinata alle imprese agricole venete una quota del fondo di garanzia, in base all’incidenza del numero di imprese. La regionalizzazione del fondo consentirà una gestione più equa ed efficiente delle risorse, indispensabile per facilitare l’accesso al credito agli imprenditori agricoli”.

 
 

QUOTE LATTE, RISCHIO STANGATA PER L'ITALIA

quote latte

Torna di attualità il tema delle quote latte. La Corte di giustizia Europea ha accolto l’impugnazione mossa dalla Commissione Europea, riguardante la proroga che il governo italiano aveva concesso per i pagamenti degli importi della rata del 2010. Ebbene, tale slittamento nel luglio del 2013 era stato dichiarato illegittimo dalla Commissione Europea, poiché il nuovo sistema di rateizzazione avrebbe dato origine a un «aiuto di Stato nuovo, illegale e incompatibile con il mercato interno». La Commissione stessa dunque ordinò all’Italia di procedere al recupero di tutte le somme concesse ai produttori, ma lo Stato fece ricorso chiedendo al tribunale Ue di annullare tale decisione e, nel giugno del 2015, tale ricorso venne parzialmente accolto. Adesso la Commissione Europea ha impugnato la sentenza e la Corte l’ha accolta definitivamente, respingendo il ricorso dell’Italia.
Il rischio ora è che si debbano pagare gli interessi calcolati a partire dal periodo di partenza della rateizzazione, cioè fin dal 2003. Una stangata per gli allevatori che hanno cercato di mettersi in regola.

 
 

CONTRATTI DI FILIERA GRANO DURO: PREVISTI 200 EURO PER ETTARO

grano duro contratti 600x408

È stata raggiunta l’intesa in Conferenza Stato Regioni sui contratti di filiera del grano duro per la prossima campagna. Le nuove disposizioni prevedono che per la campagna 2017/2018 gli agricoltori potranno accedere ad un premio per la produzione di grano duro legata a contratti di filiera.
L’aiuto può essere richiesto per il grano duro raccolto nel 2018 e può contare su un ammontare di risorse complessivo pari a 20 milioni di euro. Il fondo prevede la possibilità per le imprese agricole di ottenere un premio per la coltivazione di grano duro di importo massimo pari a 200 euro per ettaro. Per poter ricevere il premio è necessario che sia stato sottoscritto un contratto di filiera lo scorso anno, oppure entro il 31 dicembre 2017. Tale contratto deve essere sottoscritto dai produttori di grano duro in forma singola o associata (Cooperative, Consorzi e Organizzazioni di Produttori riconosciute e di cui l’impresa è socia) e deve avere una durata almeno triennale.

 
 

OCCUPAZIONE IN AGRICOLTURA 2017: RAPPORTO EBAN E NOMISMA

lavoro agricoltura 600x388

L’Ente Bilaterale Agricolo Nazionale (EBAN) ha presentato il Rapporto annuale 2017 su “Occupazione in agricoltura: il ruolo del lavoro dipendente”, realizzato da Nomisma per conto dell’Osservatorio EBAN sul lavoro agricolo.
Dal Rapporto emergono chiaramente le caratteristiche (stagionalità e territorialità) e la rilevanza del mercato del lavoro agricolo: sia in termini quantitativi (188.000 datori di lavoro e 1 milione di operai), sia qualitativi (varietà della domanda di lavoro agricolo); sia relativamente alle mansioni richieste, sia al loro impiego nel corso del tempo, per effetto di un ciclo produttivo che segue ritmi biologici ed è fortemente condizionato dai fattori esterni e dalla consistente presenza di straniera. Così come risultano evidenti i riflessi sul mercato del lavoro dei positivi mutamenti in atto nel tessuto produttivo agricolo: maggiore occupazione, nuove professionalità.

 
 

ECOMONDO - KEY ENERGY: CONVEGNI CONFAGRICOLTURA

ecomondo 600x300

Confagricoltura partecipa alla manifestazione Ecomondo-Key Energy che si terrà dal 7 al 10 novembre 2017 presso la Fiera di Rimini.
Nell’ambito di una manifestazione fieristica che si sta rivolgendo sempre più alla bioeconomia ed all’economia circolare, Confagricoltura ha scelto di essere presente non solo con un proprio stand (padiglione D3, stand 032), ma anche attraverso l’organizzazione di alcuni specifici eventi riguardanti i principali temi della bioeconomia (agrifood, foreste, rinnovabili – biometano).
In particolare vi segnaliamo i seguenti convegni organizzati da Confagricoltura:
- “La coltivazione e la tecnologia delle microalghe: stato dell’arte”
- “FOOD 2030: Le nuove sfide per la politica comunitaria di ricerca e innovazione nel settore agroalimentare. Focus sulla filiera zootecnica e orticola”
- “La valorizzazione delle filiere forestali sostenibili: policy e best practices”

 
 

SCONTO ABBONAMENTO ALL'INFORMATORE AGRARIO PER I SOCI CONFAGRICOLTURA

Comunichiamo che, come per gli anni scorsi, anche per il 2018 i soci di Confagricoltura Venezia potranno usufruire degli sconti per l'abbonamento all'Informatore Agrario. E' sufficiente compilare il coupon allegato e inviarlo agli uffici di Confagricoltura Venezia. 
 
Informatore Agrario Confagricoltura VENEZIA 001

 
Not interested any more?

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information