Newsletter Confagricoltura Venezia n. 40 del 20/10/17

 

 

This email contains graphics, so if you don't see them, view it in your browser.
 

venezia

copertina vigneto autunno

Newsletter n. 40 del 20/10/17

Indice:

  1. PAC e PSR 2018: accordo sul pacchetto “Omnibus”;
  2. Vitivinicolo: dichiarazioni di vendemmia e di produzione vino;
  3. Prodotti fitosanitari: sanzioni PAN e controlli Avepa;
  4. Divieti temporali di spandimento;
  5. Campagna conferimento rifiuti 2017-2018;
  6. ECOBONUS: detrazione del 36% anche per il verde privato;
  7. Bando di concorso Nuovi fattori di Successo 2017;
  8. Il 20 e 21 ottobre a Susegana il Global Food Forum;
  9. Referendum, opportunità di ottenere più risorse e competenze;
  10. Stati generali dei boschi di pianura – Sandrigo 26 Ottobre;
  11. Educ Tour Agricycle Veneto;
  12. Anpa Veneto: “Insieme per costruire il futuro”. 
   
 

Gentile Visitatore,

PAC E PSR 2018: ACCORDO SUL PACCHETTO "OMNIBUS"

PAC politica agricola comune 1716x700 c 600x245

Il 12 ottobre è stato raggiunto un compromesso politico tra Commissione europea, Parlamento europeo e Consiglio dei Ministri UE sulle modifiche ai regolamenti della PAC riformata nel 2013 previste nel “pacchetto Omnibus”.
Sintetizziamo di seguito i principali aspetti dell’accordo, a cui seguirà la correzione dei regolamenti e la loro applicazione con la prossima campagna:
- degni di nota sono i miglioramenti inerenti gli impegni di “inverdimento” (greening) che recepiscono molte delle indicazioni di Confagricoltura. Per erba medica e colture in sommersione (riso), è stato eliminato anche il limite di 30 ettari residui che non consentiva di applicare le deroghe in tutte le aziende, penalizzando quelle di maggiore dimensione.
- sui pagamenti diretti si conferma e consolida (semplificando le procedure) il requisito di agricoltore attivo e si riaprono i termini per la revisione dei pagamenti accoppiati. Positive ed in linea con le nostre richieste anche i miglioramenti per il pagamento dei giovani agricoltori non più legato all’età ed eliminando le soglie di ettari ammissibili.
- sulla gestione del rischio notevoli anche le modifiche che permetteranno di ridurre dal 30% al 20% la soglia di perdita di produzione al di sopra della quale scatta il rimborso delle polizze raccolto, nonché il calo di reddito per attivare lo strumento di stabilizzazione settoriale (fondo mutualistico) e aumentare dal 65% al 70% il finanziamento alle misure di gestione del rischio.

 

VITIVINICOLO: DICHIARAZIONI DI VENDEMMIA E DI PRODUZIONE VINO

vite vigneto campo autunno felinda fotolia 750x498

Il DM n. 5811 del 26 ottobre 2015 ha anticipato le date di scadenza ed ha distinto due specifici adempimenti: uno riferito alla compilazione dei quadri di dichiarazione relativi alla raccolta e rivendicazione delle uve entro il 15 novembre, ed uno successivo riferito alla compilazione degli altri quadri relativi alla produzioni di vini e mosti, da presentarsi entro il 15 dicembre. E' comunque possibile compilare tutti i quadri della dichiarazione entro il 15 novembre, per quei produttori che si trovano nella condizione di poterlo fare, salvo poi rettificare i quadri della produzione entro il 15 dicembre.

 

PRODOTTI FITOSANITARI: SANZIONI PAN E CONTROLLI AVEPA

fitofarmaci agrofarmaci 520x245

Si ricorda agli agricoltori che Avepa sta effettuando i controlli di condizionalità per l’anno 2017. In particolare, la CGO10 sui Trattamenti Fitosanitari è una delle regole di Condizionalità che riscontra maggiori infrazioni da parte di Avepa, è quindi importante che l’imprenditore agricolo adempia correttamente a tutte le disposizioni normative sulla gestione dei prodotti fitosanitari.
Oltre alle sanzioni previste secondo la Condizionalità, sulla base delle disposizioni nazionali del D.Lgs 150/2012, le sanzioni amministrative, i cui importi sono scaricabili qui, possono essere accertate dal Servizio regionale di vigilanza (ex Polizia Provinciale), dalle ULSS competenti per il territorio, dagli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria e da Avepa. L’erogazione delle sanzioni amministrative viene delegata ai Comuni.
E’ importante prima di tutto controllare di avere il patentino fitosanitario in regola, e ricordarsi di richiedere il rinnovo del patentino prima della sua scadenza. E’ possibile fare la richiesta di rinnovo presso i nostri uffici zona.


 

DIVIETI TEMPORALI DI SPANDIMENTO

spandi letame

In vista dell’inizio del divieto stagionale di spandimento effluenti in Zone Vulnerabili, si ripropongono le principali novità e scadenze del Terzo Programma Nitrati.
Con questa nuova programmazione è stato progettato il bollettino “Agrometeo Nitrati” attivo durante il periodo di divieto stagionale autunno-invernale.
Il bollettino indica le condizioni meteorologiche favorevoli o non favorevoli per la sospensione del divieto di spandimento in Zona Vulnerabile per determinate tipologie di effluenti.


 

CAMPAGNA CONFERIMENTO RIFIUTI 2017-2018

Ecolfer logo

Informiamo che dal 10 novembre p.v. prenderà avvio la quinta campagna di conferimento dei rifiuti agricoli. Sarà possibile richiedere il ritiro porta a porta, presso la sede dell'azienda, o effettuare la consegna presso i centri di raccolta indicati nel calendario.
Ricordiamo infine che preliminarmente l'azienda deve aderire alla convenzione ed inviare il modulo di prenotazione almeno 7 giorni prima della data del conferimento. Ulteriori indicazioni sono reperibili sul sito dell'azienda Ecolfer che effettua il servizio di ritiro.

 

ECOBONUS: DETRAZIONE DEL 36% ANCHE PER IL VERDE PRIVATO

ecobonus

Confagricoltura Veneto giudica positivamente il “bonus verde”, l’incentivo per il verde privato proposto all’interno della legge di stabilità per il 2018, che prevede detrazioni del 36% per la cura dei giardini su una spesa massima di 5.000 Euro. Esso  contribuirà a valorizzare la professionalità dei servizi di progettazione, costruzione e manutenzione del verde, con benefici sul fronte ambientale ed occupazionale, oltre che su quello del gettito fiscale, che potrà avere un sensibile aumento come ricaduta sul medio termine.


 

BANDO DI CONCORSO NUOVI FATTORI DI SUCCESSO 2017

nuovi fattori di successo

E’ stato pubblicato il bando relativo alla VI edizione del concorso della Rete Rurale Nazionale “Nuovi Fattori di Successo”. Il concorso ha lo scopo di valorizzare le best practise di giovani imprenditori agricoli beneficiari dei fondi FEASR, favorendo lo scambio di esperienze e la diffusione delle informazioni.
L’obiettivo è selezionare 12 aziende che saranno presentate come esempi di “eccellenza” nell’ambito delle iniziative della Rete Rurale Nazionale e le loro esperienze saranno diffuse attraverso prodotti divulgativi specifici a marchio RRN, nel corso di eventi nazionali ed internazionali. Inoltre, le prime tre aziende classificate nella graduatoria finale saranno protagoniste di tre documentari (film in HD).
La domanda di partecipazione al bando deve essere trasmessa in forma telematica mediante il portale dedicato (http://strumenti.ismea.it) a partire dalle ore 17.00 del 16/10/2017 fino alle ore 17.00 del giorno 30/11/2017, data di scadenza per la presentazione delle domande. Eventuali chiarimenti si possono ottenere inoltrando quesiti scritti al seguente indirizzo di posta elettronica: nuovifattoridisuccesso@ismea.it.

 

IL 20 E 21 OTTOBRE A SUSEGANA IL GLOBAL FOOD FORUM

GFF2017 Poster 600x849
Sarà il Castello di San Salvatore a Susegana, in provincia di Treviso, a ospitare il secondo Global Food Forum, organizzato da Farm Europe (un think tank multiculturale nato con lo scopo di stimolare il pensiero sulle economie rurali) con il sostegno di Confagricoltura. La manifestazione si svolgerà venerdì 20 e sabato 21 ottobre e vedrà la partecipazione di alti rappresentanti di istituzioni europee e nazionali, organizzazioni agricole, società dell’agroalimentare ed esperti del settore, provenienti da tutta Europa, con l’obiettivo di riflettere assieme e sviluppare una visione comune sul futuro delle politiche agricole ed alimentari dell’Unione europea.

 
 

REFERENDUM, OPPORTUNITA' DI OTTENERE PIU' RISORSE E COMPETENZE

Veneto Regione image gallery

Il referendum di domenica prossima non avrà un effetto diretto, ma permetterà alla Regione Veneto di instaurare una trattativa con il Governo per avere ulteriori risorse e competenze. Più grande sarà la partecipazione al voto, maggiore sarà la “forza contrattuale” che la Regione riuscirà a ottenere”.
Confagricoltura Veneto, per voce del presidente Lodovico Giustiniani, prende posizione a pochi giorni dal referendum consultivo, visto come un’opportunità per ottenere un efficientamento della macchina burocratica, che spesso appesantisce le attività d’impresa. “Nota è l’insofferenza degli imprenditori agricoli verso l’inefficienza o malfunzionamento di alcuni settori della pubblica amministrazione, che penalizzano il nostro sistema economico e le imprese – spiega il presidente Giustiniani -. Il settore agricolo si confronta giornalmente con la vischiosità del sistema burocratico, che rallenta e in taluni casi scoraggia gli investimenti. Così come i nostri associati son ben consci dei diversi trattamenti economici che hanno da un lato le Province autonome di Trento e Bolzano, e dell’altro il Friuli Venezia Giulia. Con questo referendum abbiamo la possibilità di rafforzare il mandato alla nostra Regione di aprire una trattativa, che permetta di avere maggiori risorse e competenze da gestire direttamente. Risorse provenienti dal gettito fiscale dei contribuenti veneti”.

 
 

STATI GENERALI DEI BOSCHI DI PIANURA - SANDRIGO 26 OTTOBRE

stati generali boschi 600x300

Veneto Agricoltura organizza il 26 ottobre 2017 a Sandrigo (VI) un evento in tema di politiche ed esperienze di sviluppo e gestione dei boschi di pianura.
Grazie alle opportunità offerte dalla legge regionale del Veneto n. 13/2003 e da Progetti e Programmi Comunitari, in 30 anni, in Veneto, si è passati da 50 a 500 ettari di boschi planiziali. Poca cosa, si dirà, rispetto alle estensioni storiche, ma è una realtà che va oggi valorizzata alla luce delle sfide che ci pongono i cambiamenti climatici, il consumo del suolo, la nuova imprenditoria agricola. La sfida lanciata è di arrivare a 5.000 ettari di querceti di pianura entro il 2050.
Il 26 ottobre a Sandrigo (VI) si incontrano Sindaci e Associazioni che in questi anni hanno realmente “piantato alberi” e tanti altri professionisti, tecnici, amministratori, imprenditori, cittadini che lavorano per una nuova stagione dei boschi di pianura veneti. Questo giustifica la denominazione “STATI GENERALI DEI BOSCHI DI PIANURA”: dopo una mattinata di presentazioni delle esperienze in atto e delle opportunità che si aprono, nel pomeriggio visita a una di queste realizzazioni (Bosco del Tesina a Sandrigo) e redazione della “Carta di Sandrigo” il documento programmatico per i boschi planiziali del nuovo millennio.
Programma evento

 
 

EDUC TOUR AGRICYCLE VENETO

Save the Date EDUC TOUR 2017 600x424

Si svolgerà lunedì 20 novembre 2017 dalle ore 10.00 alle ore 16.00 presso l’Agriturismo Corte Carezzabella (via G. Marconi, 752 – San Martino di Venezze- RO) l’Educ Tour di Agricycle Veneto: “Agriturismo, Cicloturismo & Territorio”.
L'obiettivo dell’evento è quello di mettere particolarmente in luce il ruolo dell'agriturismo nel settore cicloturistico, focalizzando l'attenzione sulle opportunità che possono avere le aziende agrituristiche nell'inserirsi all'interno di questo comparto in continuo sviluppo. Quali sono le strategie per il territorio?
Come creare sinergia e collaborazioni tra gli agriturismi e gli operatori del settore cicloturistico?
L'evento sarà suddiviso in tre momenti:
ore 10.00 - Convegno e Workshop tra operatori del settore
ore 13.00 - Degustazione di Prodotti tipici degli agriturismi di Agricycle Veneto
ore 14.30 - Visita all'Agriturismo Corte Carezzabella, iscritto alla rete Agricycle Veneto
Saranno presenti oltre alle aziende agrituristiche: tour operators, guide cicloturistiche, associazioni cicloturistiche e fornitori di servizi mirati.
Per info: segreteria@agrituristveneto.it

 
 

ANPA VENETO: "INSIEME PER COSTRUIRE IL FUTURO”

pensionati albarella

Trecento i pensionati di tutte le province venete che hanno partecipato all’incontro regionale al convegno di Albarella
“Mettere insieme tutte le forze dei diversi territori per superare le difficoltà che attraversa la nostra agricoltura e costruire il nostro futuro”: è un messaggio di fiducia e incoraggiamento quello che il Presidente di Confagricoltura Rovigo, Stefano Casalini ha rivolto ai partecipanti al convegno regionale veneto di ANPA (il sindacato pensionati di Confagricoltura) riuniti sabato 30 settembre nell’isola di Albarella.
Circa 300 agricoltori senior provenienti da tutte le province venete sono stati accolti all’hotel Capo Nord per fare il punto su tematiche specifiche come la sanità, la socializzazione nella terza età e l’attività del sindacato. Ma anche sulle cure all’ambiente, con uno specifico riferimento al territorio del Delta del Po, sul quale è intervenuto il direttore dei due Consorzi di bonifica polesani, ing. Giancarlo Mantovani, che ha calamitato l’attenzione dei presenti illustrando con perizia e passione le imponenti opere indispensabili per garantirne l’assetto idrogeologico e con esso la vita e le attività delle popolazioni residenti.

 
Not interested any more?

 

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information