Newsletter Confagricoltura Venezia n. 33 dell'1/09/17

 

 

This email contains graphics, so if you don't see them, view it in your browser.
 

venezia

 apicoltore

Newsletter n. 33 dell'1/09/17

Indice:

  1. Credito agricolo: Regione Veneto aderisce alla piattaforma di garanzia;
  2. Apicoltura: giunta regionale avvia modifica legge quadro del settore;
  3. Aiuti nel settore dell'apicoltura - Apertura termini per la presentazione delle domande di contributo;
  4. PSL Leader 2014-20: apertura moduli informatici bando pubblico intervento 16.4.1;
  5. Blue tongue e aviaria: Regione Veneto attiva sistema regionale di sorveglianza con istituto zooprofilattico;
  6. Contributi Agricoli Unificati relativi al primo trimestre 2017. Dati per il pagamento disponibili nel Cassetto Previdenziale Aziende Agricole;
  7. Vendemmia 2017, la siccità premia la qualità delle uve, ma cala la produzione;
  8. Autorizzazione all'aumento del titolo alcolometrico volumico naturale dei prodotti ottenuti dalla vendemmia 2017;
  9. Vendemmia 2017 Prosecco: superfici a Glera ammesse per la DOC;
  10. Schede sicurezza prodotti fitosanitari;
  11. Revoche autorizzazioni diserbanti;
  12. Recapiti Unità Organizzativa Fitosanitario: settembre 2017;
  13. Da settembre in programma i corsi per patentino fitosanitario, antincendio e primo soccorso;
  14. Elicicoltura: innovazioni e futuro delle chiocciole - Gonzaga 9 settembre.
   
 

Gentile Visitatore,

CREDITO AGRICOLO: REGIONE VENETO ADERISCE A PIATTAFORMA DI GARANZIA

20092010177

La Regione Veneto aderisce alla piattaforma di garanzia “Agri” lanciata in Italia dal Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI), emanazione diretta della Banca Europea per gli Investimenti (BEI). La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, ha sottoscritto il protocollo che dà il via allo strumento finanziario, finalizzato a sostenere il credito agricolo. Al momento sono tre le Regioni che vi hanno aderito (oltre al Veneto, anche Puglia e Umbria), 11 le Regioni coinvolte, 157 i milioni stanziati, con un rapporto minimo di leva di 1 a 4 e con una percentuale di finanziamento garantito che arriva al 50%. Il Fondo Agri risponde ad uno dei maggiori problemi  per le imprese del settore primario: l’accesso al credito. La riduzione del valore delle ipoteche e le nuove regole imposte dal Basilea 3, associate alla crisi generalizzata dalla quale si sta provando ad uscire solo in questi mesi, sono fattori che inducono ad una stretta creditizia anche nel comparto agricolo e agroalimentare. A pagarne il conto sono in particolare le piccole e medie imprese, comprese quelle beneficiarie di contributi a fondo perduto, per esempio per il 30-50%, che spesso non riescono a trovare le fonti finanziarie per coprire il fabbisogno riconducibile al resto dell’investimento.

 

APICOLTURA: GIUNTA REGIONALE AVVIA MODIFICA LEGGE QUADRO DEL SETTORE

Incrementare l’apicoltura favorendo l’inserimento di specie vegetali d’interesse apistico nei piani di rimboschimento e di difesa del suolo, semplificare l’attività amministrativa, aumentare la capacità della Consulta regionale per l’apicoltura di conoscere e tradurre le esigenze del territorio, recepire le recenti novità normative.
Sono questi gli obiettivi che si propone un disegno di legge approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’Assessore all’Agricoltura e trasmesso al Consiglio regionale per il prosieguo dell’iter.

 

AIUTI NEL SETTORE DELL'APICOLTURA - APERTURA TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO

La Deliberazione della Giunta Regionale n. 1254 del 08 agosto 2017, nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale, individua e definisce gli indirizzi procedurali generali ed i criteri di selezione relativi alla concessione dei contributi, a favore dell’apicoltura, per le azioni previste dal Reg. (UE) 17 dicembre 2013, n. 1308/2013, aprendo, nel contempo, i termini per la presentazione delle domande di contributo.
Il testo della deliberazione e gli allegati sono disponibili nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto

 

PSL LEADER 2014-20: APERTURA MODULI INFORMATICI BANDO PUBBLICO INTERVENTO 16.4.1

bando vegal

Sono disponibili i moduli informatici per la presentazione delle domande di aiuto sul bando pubblico intervento 16.4.1 del PSL Leader che, ricordiamo, devono essere trasmesse unicamente per via telematica all’AVEPA tramite l’applicativo gestionale del PSR, DOMANDE PSR nel sito di AVEPA.
I codici bando e modulo indicati nel file allegato sono importanti per la richiesta di delega. Infatti l'utente che vuole presentare domanda per il tipo di intervento in questione deve chiedere delega registrandosi all'interno della procedura GUARD indicando i codici identificativi, per es. M1641192 per il tipo intervento 16.4.1
Invitiamo a consultare il manuale per l'accesso alle deleghe con l'applicativo GUARD che è disponibile nel sito istituzionale di AVEPA (MANUALE GUARD - pdf).
MODULI INFORMATICI domande di aiuto bando pubblico 16.4.1
Per informazioni: AVEPA Giuliana Crescenti Ufficio gestione Leader Tel. 049 770 8854

 

BLUE TONGUE E AVIARIA: REGIONE VENETO ATTIVA SISTEMA REGIONALE DI SORVEGLIANZA CON ISTITUTO ZOOPROFILATTICO

zootecnia

La Regione Veneto affida all’Istituto Zooprofilattico delle Venezie il monitoraggio e la sorveglianza su focolai di blue tongue, influenza aviaria, West Nile e altre zoonosi pericolose per la salute animale e dell’uomo. La Regione, su proposta dell’assessore alla Sanità e di concerto con l’assessore all’Agricoltura, affida il compito ai ricercatori dello Zooprofilattico di Legnaro di aggiornare in modo sistematico e continuativo la rete informativa “Resolve” (www.resolveveneto.it) in modo da raccogliere e pubblicare in tempo reale i dati sanitari sulla diffusione delle epidemie animali e relativi studi epidemiologici. “Una rete a vantaggio dei servizi veterinari, ma anche degli allevatori e delle relative associazioni – sottolineano i due assessori – perché raccoglierà le disposizioni delle autorità competenti, le informazioni relative ai focolai denunciati, i controlli effettuati, le vaccinazioni eseguite, gli interventi dei veterinari pubblici e privati, la mappa dei permessi di movimentazione dei capi”.

 

CONTRIBUTI AGRICOLI UNIFICATI RELATIVI AL PRIMO TRIMESTRE 2017. DATI PER IL PAGAMENTO DISPONIBILI NEL CASSETTO PREVIDENZIALE AZIENDE AGRICOLE

inps1 1 600x471

Con l'allegato messaggio n. 3284 dell'11/08/2017 l'INPS ha reso noto alle proprie sedi territoriali che, a decorrere dalla prossima scadenza di pagamento dei contributi agricoli unificati (16 settembre 2017), i datori di lavoro agricolo non si vedranno più recapitare al proprio domicilio la lettera contenente tutti i dati per il pagamento dei contributi dovuti, ma dovranno reperire tali informazioni nel proprio "Cassetto previdenziale aziende agricole", direttamente o attraverso gli intermediari abilitati.
Si tratta di una novità che modifica radicalmente il sistema di comunicazione relativo al pagamento dei contributi agricoli unificati (allineandosi a quello già in uso per i lavoratori autonomi agricoli dal 2016), che avrebbe meritato tempi e modalità di comunicazione diversi e soprattutto un preavviso più ampio.
Abbiamo quindi formalmente rappresentato all'Istituto la nostra contrarietà e la nostra preoccupazione per l'iniziativa assunta unilateralmente, senza un congruo periodo di preavviso e senza alcuna informativa preliminare.
In ogni caso ci siamo già attivati per cercare di ottenere dall'Istituto un file contenente tutti i dati e le informazioni per il pagamento dei contributi agricoli unificati da parte dei datori di lavoro associati, analogamente a quanto già ottenuto per i lavoratori autonomi agricoli.

 
 

VENDEMMIA 2017, LA SICCITA' PREMIA LA QUALITA' DELLE UVE, MA CALA LA PRODUZIONE

Vendemmia 600x400

Nel corso del secondo appuntamento del Trittico Vitivinicolo, organizzato lo scorso 10 agosto a Legnaro (PD) da Veneto Agricoltura, Regione, Avepa, Arpav, Crea-Vit Conegliano, in collaborazione con la Regione Friuli-Venezia Giulia e le Province di Trento e Bolzano, sono stati presentati le prime stime produttive dell’imminente vendemmia.
La strada maestra che i viticoltori veneti devono perseguire è quella della sostenibilità e dell’innovazione. Solo così sarà possibile rimanere in cima alla classifica mondiale del vino, che vede il Veneto quarto esportatore assoluto, con 2 mld/€ nel 2016”. È questa l’indicazione dell’ Assessore regionale all’Agricoltura Giuseppe Pan giunta stamattina dall'incontro di Veneto Agricoltura, a Legnaro (PD), sulle Previsioni della prossima vendemmia. Un concreto contributo proprio alla sostenibilità ambientale vitivinicola è stato poi offerto da Alberto Negro, padrone di casa, Direttore dell’Agenzia regionale, il quale ha illustrato il lavoro che i tecnici di Veneto Agricoltura stanno da alcuni anni svolgendo, presso il proprio Centro di Conegliano, per lo sviluppo di alcune varietà di vitigno resistenti alle malattie fungine.

 
 

AUTORIZZAZIONE ALL'AUMENTO DEL TITOLO ALCOLOMETRICO VOLUMICO NATURALE DEI PRODOTTI OTTENUTI DALLA VENDEMMIA 2017

vino promozione
Il Decreto n. 79 dell'11 agosto 2017 autorizza, per i prodotti ottenuti dalla trasformazione delle uve provenienti dalla vendemmia 2017, l’aumento del titolo alcolometrico volumico naturale entro i limiti stabiliti dal regolamento (UE) n. 1308/2013 e dal regolamento (CE) n. 606/2009 e successive disposizioni attuative comunitarie e nazionali. Individua inoltre l’elenco della varietà destinate alla produzione dei vini spumanti, vini spumanti di qualità e vini spumanti di qualità del tipo aromatico, per le quali l’aumento del titolo alcolometrico volumico naturale è giustificato dal punto di vista tecnico.
Il Decreto e gli allegati sono consultabili sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto.

 
 

VENDEMMIA 2017 PROSECCO: SUPERFICI A GLERA AMMESSE PER LA DOC

La Regione Veneto ha accolto la richiesta del Consorzio di tutela della denominazione controllata Prosecco avente per oggetto l'utilizzo straordinario, esclusivamente per la vendemmia 2017, delle superfici a Glera aventi i requisiti per la produzione di DOC Prosecco che risultano escluse dal potenziale produttivo per tale denominazione. Fanno eccezione le superfici ricadenti nelle aree delle DOCG 'Conegliano Valdobbiadene-Prosecco', 'Asolo-Prosecco' e della DOC 'Colli Euganei' per la tipologia Serprino.

 
 

SCHEDE SICUREZZA PRODOTTI FITOSANITARI

Si comunica che per gli agricoltori c’è la possibilità di scaricare le etichette/schede di sicurezza dei PF gratuitamente, chiedendo al proprio fornitore di prodotti la password.
La piattaforma (disponibile al seguente link) permette di ricevere in maniera tempestiva le schede di sicurezza, etichette e comunicazioni obbligatorie relative ai prodotti acquistati dal proprio distributore.
Maggiori informazioni

 
 

REVOCHE AUTORIZZAZIONI DISERBANTI

Con due comunicati distinti, il Ministero della Salute ha dichiarato revocate le autorizzazioni al commercio e all’uso di alcuni diserbanti impiegati prevalentemente contro le infestanti graminacee e alcune dicotiledoni del frumento (tenero e duro).
Per quelli a base della sostanza attiva IODOSULFURON, per i quali le Imprese interessate non hanno presentato istanza di rinnovo, la data di revoca è il 17 luglio 2017.
Il periodo di tolleranza, come previsto dalla normativa comunitaria in materia, a partire dalla data di revoca non può essere superiore a sei mesi per la vendita e la distribuzione (16 gennaio 2018) e ad un ulteriore anno (16 luglio 2018) per lo smaltimento, l’immagazzinamento e l’uso delle scorte esistenti dei prodotti fitosanitari revocati.
Per i diserbanti a base di ORTHOSULFAMURON la Commissione UE non ha approvato la sostanza attiva stessa, dichiarando non conformi ai requisiti della normativa vigente i relativi prodotti fitosanitari.
Pertanto le autorizzazioni dei prodotti fitosanitari contenenti la sostanza attiva ORTHOSULFAMURON sono revocate a decorrere dalla data del 12 luglio 2017. Tuttavia, poiché le autorizzazioni esistenti erano già sospese, non è stato necessario prevedere il periodo di smaltimento scorte.
L'elenco dei prodotti revocati è contenuto nei due comunicati (iodosulfuron e orthosulfamuron)

 
 

RECAPITI UNITA' ORGANIZZATIVA FITOSANITARIO: SETTEMBRE 2017

E' disponibile a questo link il calendario dei recapiti dell'Unità Organizzativa Fitosanitario della Regione Veneto per il mese di settembre 2017.

 
 

DA SETTEMBRE IN PROGRAMMA I CORSI PER IL PATENTINO FITOSANITARIO, ANTINCENDIO E PRIMO SOCCORSO

Corso antincendio alto medio basso Cope

Informiamo che a settembre ripartiranno i corsi di rilascio e di rinnovo del patentino per l'utilizzazione dei prodotti fitosanitari. E' possibile rinnovare il patentino per prodotti fitosanitari a partire da 6 mesi prima della scadenza e non oltre 12 mesi dopo la scadenza (oltre tale termine si deve fare un corso di rilascio). Vi preghiamo quindi di verificare la data di scadenza del patentino e di presentare già da ora la richiesta di iscrizione presso l’ufficio zona, per organizzare al meglio il calendario dei corsi. Questi corsi sono finanziati nell'ambito del PSR e sono quindi gratuiti per le aziende agricole.
Avvisiamo inoltre che, a partire da settembre, inizieranno anche i corsi per il personale addetto alla prevenzione incendi ed al primo soccorso. La durata dei corsi base è di 24 ore per aziende con più di 5 dipendenti a tempo indeterminato e di 20 ore per aziende fino a 5 dipendenti a tempo indeterminato. La durata dei corsi di aggiornamento è di 11 ore per aziende con più di 5 dipendenti a tempo indeterminato e di 9 ore per aziende fino a 5 dipendenti a tempo indeterminato. La sede dei corsi sarà definita in base alle adesioni raccolte. Vi invitiamo quindi a prendere già contatto con l'ufficio zona di riferimento o con il referente provinciale dott. Ivano Marcorin (tel. 041 980000 - ivano.marcorin@agricoltorive.it) per la programmazione dei corsi autunnali.
Si ricorda che sul sito di Confagricoltura Venezia è sempre possibile consultare il calendario aggiornato dei corsi in programma.

 
 

ELICICOLTURA: INNOVAZIONI E FUTURO DELLE CHIOCCIOLE - GONZAGA 9 SETTEMBRE

Elicicoltura Mantova

Sabato 9 settembre alle ore 17, presso Confagricoltura Village alla Fiera Millenaria di Gonzaga, si svolgerà il convegno "Elicicoltura: innovazioni e futuro delle chiocciole", in collaborazione con U.N.E. Unione Nazionale Elicicoltori.
Programma dell'evento:
- Storia, innovazione e futuro dell'elicicoltura - relatore Franco Ballone (presidente U.N.E.)
- Evoluzione e nuovi metodi di allevamento - relatore Franco Ballone (presidente U.N.E.)
- Il mercato internazionale - relatore Gian Maria Franzoni (Donatella Veroni GmbH)
- Oltre l'allevamento: Ozosnail estrazione bava di lumaca cruelty free brevettata- relatore Donatella Veroni (Donatella Veroni GmbH)
- La scienza al servizio della chiocciola - relatori dott. Bracchi e dott. Ubaldi (Università di Parma)
- Il palato incontra la chiocciola: degustazione gastronomica "I menù dei Gonzaga"

 
Not interested any more?

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information