Newsletter Confagricoltura Venezia n. 25 del 23/06/17

This email contains graphics, so if you don't see them, view it in your browser.

venezia

 siccità giugno 2017

Newsletter n. 25 del 23/06/17

Indice:

  1. Incontri Consorzio Doc delle Venezie - Le opportunità e le novità del Pinot Grigio;
  2. Siccità, colture a rischio in tutto il Veneto;
  3. Regione Veneto dichiara lo stato di crisi idrica;
  4. Gasolio agevolato supplementare per l’irrigazione;
  5. Avversità climatiche: le istruzioni per la denuncia dei danni subiti;
  6. Biologico: approvato il decreto controlli;
  7. Latte vegetale: la Corte di giustizia Ue mette il veto sulle denominazioni;
  8. Condizionalità 2017: disponibile online il vademecum;
  9. Emissioni in atmosfera: accordo di Bacino Padano e superamento dei limiti di PM10;
  10. Pensioni Inps: aumentata la quattordicesima mensilità;
  11. Novità Inps: lavoratori precoci e APE sociale;
  12. Attivo il servizio colf e badanti;
  13. Coltivatori Diretti e IAP: contributi obbligatori dovuti per l’anno 2017;
  14. Anticipazioni PAC 2017: accordo BNL sul credito;
  15. Confagri Promotion: eventi vino 2017.
 

DEAR Visitatore,

INCONTRI CONSORZIO DOC DELLE VENEZIE - LE OPPORTUNITA' E LE NOVITA' DEL PINOT GRIGIO

invito consorzio pinot grigio confagricoltura 600x347

Per presentare il nuovo Consorzio Doc delle Venezie e far conoscere ai soci viticoltori le novità sulla produzione e commercializzazione del Pinot grigio a partire dalla prossima vendemmia, Confagricoltura Veneto organizza una serie di incontri e momenti di confronto sul territorio con il neo-costituito Consorzio Doc Delle Venezie.
GLI INCONTRI SI TERRANNO A:
PADOVA – Martedì 27 Giugno alle ore 18.00 presso la sede di Confagricoltura Padova (Strada Battaglia, 71/C – Albignasego)
VERONA – Venerdì 30 Giugno alle ore 18.00 presso Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta (Via Oberdan, 2 – San Bonifacio)
TREVISO – Martedì 11 Luglio alle ore 18.00 presso Centro Polivalente Comune di Monastier di Treviso (Piazza Marconi, 1 Monastier – parcheggio c/o Azienda Collalto Giustiniani a 100 m).
Agli incontri interverranno il presidente del Consorzio dott. Albino Armani e i dirigenti Confagricoltura.
La partecipazione è aperta ai soci di tutte le province.
Per partecipare è possibile ISCRIVERSI ONLINE selezionando la data prescelta o inviare l’adesione a clarissa.gulotta@confagricolturaveneto.it (Tel. 041 987400 int. 226)

 
 

SICCITA', COLTURE A RISCHIO IN TUTTO IL VENETO

siccita veneto 600x400

Fiumi in secca, campi arsi dal sole e colture assetate. È la panoramica desolante di un Veneto che da mesi vive una drammatica siccità, con piogge scarse o assenti dall’inverno che hanno portato a un abbassamento delle falde idriche ai minimi storici e a una vera e propria emergenza idrica. Le temperature oltre la media stagionale di questi giorni e l’assenza di precipitazioni stanno mettendo a dura prova l’agricoltura in tutte le province.
Confagricoltura Veneto aveva già lanciato l’allarme in aprile, chiedendo alla Regione lo stato di calamità per le gelate e l’emergenza idrica. In due mesi, in assenza di piogge, la situazione si è ulteriormente aggravata, come sottolineato di recente dal direttore regionale Luigi Bassani al tavolo convocato in Consiglio regionale: “I livelli dei fiumi sono sotto i limiti, i bacini d’acqua trentini sono anche al 40 per cento della loro capacità e i campi hanno bisogno di acqua. L’emergenza idrica sta diventando permanente ed è urgente trovare un modo per ricaricare le falde. Alla politica chiediamo investimenti strutturali su progetti a medio e lungo termine, che prevedano invasi, dighe, briglie e quant’altro permetta alla nostra agricoltura di sopravvivere nei periodi di siccità”.
Ecco una panoramica agricola delle diverse province del Veneto, segnato da un giugno bollente con 2,2 gradi in più di media e un crollo delle precipitazioni del 52%. In assenza di piogge gli esperti prevedono, in alcune province, poche settimane di autonomia idrica.

 
 

REGIONE VENETO DICHIARA LO STATO DI CRISI IDRICA

siccità Mais secco 600x450

Il territorio veneto presenta ancora una condizione di deficit idrico generalizzato rispetto ai valori medi stagionali. In particolar modo la situazione di carenza di disponibilità idrica nel fiume Adige mette a rischio l’approvvigionamento irriguo e in prospettiva anche idropotabile nelle zone servite da acquedotti con prelievi dal fiume. Per questo il presidente della Regione ha firmato una nuova ordinanza – dopo quelle del 18 aprile e del 16 maggio – con cui viene confermato lo stato di crisi idrica, in modo da poter attuare le misure necessarie a fronteggiare la situazione.
L’ordinanza avrà validità dal 21 giugno al 15 luglio 2017, con riserva di modifica dei contenuti in relazione all’andamento meteorologico.
Viene anzitutto stabilito che, per il periodo di validità dell’ordinanza, le utenze irrigue dovranno ridurre, a livello consorziale, il prelievo netto di portate derivate o subderivate dal fiume Adige, rispetto a quanto assentito dal decreto di concessione, in base alla portata media registrata giornalmente a Trento S. Lorenzo, secondo uno schema che prevede una riduzione percentuale progressiva a partire da 180 mc/secondo fino a 80 mc/s, al di sotto della quale la riduzione sarà del 100%.
Il Consorzio di secondo grado L.E.B. dovrà convogliare almeno 6 mc/s sino all’immissione nel fiume Fratta e il Consorzio di Bonifica Adige Po almeno 2 mc/s dalla presa Bova a Badia Polesine sino oltre la città di Rovigo, e tali portate possono essere derivate anche in caso di una portata inferiore a 80 mc/s.
L’ordinanza stabilisce inoltre che le utenze irrigue del bacino del Fiume Piave e quelle degli altri bacini idrografici, escluso il bacino del fiume Po, dovranno ridurre il prelievo di concessione del 12% rispetto a quanto assentito dal decreto di concessione. Per consentire l’accumulo della risorsa, vengono riconfermate le indicazioni per i gestori degli invasi idroelettrici.

 
 

GASOLIO AGEVOLATO SUPPLEMENTARE PER L'IRRIGAZIONE

main

Considerata l’assenza prolungata di precipitazioni e l’aggravarsi dello stato di siccità, Confagricoltura Veneto e CAA delle Venezie hanno chiesto ad Avepa e alla Regione la concessione del supplemento di gasolio agevolato da destinarsi all’irrigazione. Crediamo che ci siano tutte le condizioni per un rapido accoglimento della richiesta. Non appena sarà autorizzata la concessione aggiuntiva gli agricoltori potranno recarsi presso gli sportelli del CAA per la presentazione della domanda di assegnazione di gasolio.

 
 

AVVERSITA' CLIMATICHE: LE ISTRUZIONI PER LA DENUNCIA DEI DANNI SUBITI

assicurazione

I mesi scorsi sono stati caratterizzati da avversità climatiche importanti: eccesso di pioggia, vento forte, gelo e grandine.
Risulta dunque importante, per gli agricoltori, prevedere una «gestione del rischio», tramite l’attivazione della copertura assicurativa. Le prossime scadenze saranno quelle del 15 luglio 2017 (per le colture a ciclo estivo, secondi raccolti e trapiantate) e il 31 ottobre 2017 (per le colture a ciclo autunno-invernale).
Rispettando questi termini e grazie alla contribuzione pubblica, si possono aumentare il numero di garanzie riducendo il costo effettivo delle polizze.
Una volta attivata la copertura assicurativa, e in caso di danno subito dalle colture vegetali assicurate, è utile seguire alcune semplici regole per denunciarlo.

 
 

BIOLOGICO: APPROVATO IL DECRETO CONTROLLI

bio

Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di decreto legislativo per l’armonizzazione e razionalizzazione della normativa sui controlli in materia di produzione agricola e agroalimentare biologica. La norma attua la delega contenuta nel Collegato agricoltura e aggiorna le disposizioni ferme al 1995, adeguandole anche alle sopravvenute leggi europee. Inizia ora l’iter previsto per la definitiva approvazione.
Il decreto in sintesi prevede:
- SISTEMA DEI CONTROLLI
- NORME CONTRO IL CONFLITTO DI INTERESSI TRA CONTROLLORI E CONTROLLATI
- BANCA DATI DELLE TRANSAZIONI BIO CONTRO LE FRODI

 
 

LATTE VEGETALE: LA CORTE DI GIUSTIZIA UE METTE IL VETO SULLE DENOMINAZIONI

latte di soia 600x336

La Corte di giustizia europea ha sancito che termini come “latte”, “panna”, “burro” e “formaggio” non potranno assolutamente essere associati a prodotti vegetali quali la soia o il riso, ma soltanto a prodotti animali, dato che la dicitura “latte e suoi derivati” potrà essere utilizzata solamente per prodotti che derivino in maniera esclusiva dalla mungitura. Da adesso dunque sarà contro la legge utilizzare terminologie come “latte di soia”, “latte di riso”, “latte di cocco”, “latte di mandorle” o “formaggio di soia”.
Con questa sentenza la Corte di giustizia dell’Unione Europea fa un passo avanti decisivo contro l’uso scorretto delle denominazioni, e come Confagricoltura auspichiamo che al più presto sia possibile fare altrettanto per salvaguardare i prodotti a base di carne.

 
 

CONDIZIONALITA' 2017: DISPONIBILE ONLINE IL VADEMECUM

copertina condizionalita 2017

E’ online l’opuscolo redatto da Confagricoltura Veneto ed Erapra Veneto, contenente le regole della “condizionalità” che gli agricoltori devono rispettare per poter beneficiare degli aiuti comunitari. Si tratta di regole fissate dall’Unione Europea, recepite a livello nazionale e regionale, che riguardano la tutela dell’ambiente, la sicurezza alimentare e la salute degli animali, oltre che comprendere un elenco di buone tecniche agronomiche.
Il mancato rispetto della condizionalità comporta, a seconda della gravità dell’infrazione, la decurtazione o la perdita totale degli aiuti comunitari, oltre che l’applicazione delle sanzioni amministrative e penali previste dalle relative disposizioni di legge.
Per questi motivi è importante che tutti gli agricoltori conoscano bene e rispettino le regole della condizionalità. E’ utile sottolineare che le infrazioni sono molto frequenti e spesso causa di gravi danni economici alle aziende interessate, in quanto possono determinare la decurtazione degli aiuti per più anni.
Le regole di Condizionalità si rivolgono alle aziende che hanno beneficiato di pagamenti diretti, dei premi annuali del Piano di Sviluppo Rurale, dei pagamenti relativi al sostegno per la ristrutturazione e riconversione di vigneti ed ai programmi di sostegno per la vendemmia verde.
Il documento ha lo scopo di riassumere le disposizioni più importanti relative agli impegni di Condizionalità.
Per maggiori informazioni o per consulenze specifiche è possibile rivolgersi agli uffici di Confagricoltura.
Vademecum condizionalità 2017

 
 

EMISSIONI IN ATMOSFERA: ACCORDO DI BACINO PADANO E SUPERAMENTO DEI LIMITI DI PM10

PM10 in Europe 600x600

Il 9 giugno è stato firmato il nuovo accordo per la riduzione dei PM10 da parte del Ministero e delle regioni italiane maggiormente colpite dal fenomeno (Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte).
L’Accordo è diretto a far fronte alle richieste della Commissione europea che ha esortato l’Italia ad adottare misure contro l’emissione di polveri sottili (PM10) a tutela della salute pubblica (l’Italia è stata già sanzionata per i continui superamenti dei limiti di polveri sottili, problema che incide soprattutto nella pianura padana).
L’intesa punta a misure strutturali, attuate allo stesso modo nelle quattro regioni: regole omogenee di accesso alle Ztl, car-sharing, mobilità ciclo-pedonale, distribuzione diffusa di carburanti alternativi, limitazioni alla circolazione, ma anche buone pratiche da applicare alle attività agricole e zootecniche.
Per l’attuazione dei nuovi interventi è previsto il reperimento di nuove risorse, tra l’altro 2 milioni di euro a Regione da parte del Ministero Ambiente per ridurre l’inquinamento prodotto dalle attività agricole e zootecniche, al fine di promuovere le buone pratiche, e la ricollocazione delle risorse già disponibili.

 
 

PENSIONI INPS: AUMENTATA LA QUATTORDICESIMA MENSILITA'

inps1 1 600x471

L’INPS, in occasione della rata di pensione di luglio 2017, provvederà come ogni anno all’erogazione della quattordicesima ai pensionati di almeno 64 anni che ne hanno diritto.
A seguito delle modifiche introdotte dalla legge di bilancio 2017, l’importo è stato aumentato ed è stata estesa la platea dei possibili beneficiari a coloro che hanno un reddito complessivo fino a un massimo di 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti (per l'anno 2016 il reddito massimo è di 13.049,14 euro).
Gli importi variano da 336 euro a 655 in base ai criteri descritti nell’allegato messaggio INPS 1366 del 28/03/2017. Si precisa infine che il beneficio sarà erogato in via provvisoria sulla base dei redditi presunti e sarà verificato non appena saranno disponibili le informazioni consuntivate dei redditi dell’anno 2016 o, nel caso di prima concessione, dell’anno 2017.

 
 

NOVITA' INPS: LAVORATORI PRECOCI E APE SOCIALE

ape sociale 600x295

Con la pubblicazione delle circolari Inps dello scorso 16 giugno, sono entrati ufficialmente in vigore due nuovi strumenti previdenziali: l’Ape sociale, l’anticipo pensionistico a carico dello Stato, e la riduzione del requisito contributivo per i lavoratori precoci.

 
 

ATTIVO IL SERVIZIO COLF E BADANTI

colf e badanti 770x510

Presso gli uffici di Confagricoltura Venezia - Unione Agricoltori Venezia s.r.l. è ora attivo il SERVIZIO COLF E BADANTI.
Il Servizio nasce dall'esigenza di fornire l'assistenza necessaria ad associati e clienti per la gestione del rapporto di lavoro domestico.
I Servizi offerti riguardano ogni aspetto della regolarizzazione del rapporto di lavoro al fine di garantire al datore di lavoro il rispetto delle norme in materia e del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro sulla disciplina del rapporto di lavoro domestico.
Il Servizio comprende:
- inquadramento del rapporto di lavoro domestico;
- redazione e stampa contratto di assunzione del lavoratore domestico;
- assistenza contrattuale;
- comunicazione di assunzione agli Enti competenti;
- elaborazione buste paga;
- calcolo e stampa dei bollettini INPS trimestrali;
- redazione dichiarazione sostitutiva di CU per il lavoratore domestico;
- attestazione dei contributi versati per la detrazione in dichiarazione dei redditi;
- gestione pratiche infortunio;
- determinazione TFR e competenze di fine rapporto di lavoro e relative comunicazioni obbligatorie.
Per informazioni contattate il nostro Servizio paghe (tel. 041 980000).

 
 

COLTIVATORI DIRETTI E IAP: CONTRIBUTI OBBLIGATORI DOVUTI PER L'ANNO 2017

L’INPS ha reso noto, con circolare n. 96 del 31 maggio 2017, l’ammontare dei contributi obbligatori dovuti per l’anno 2017 dai lavoratori agricoli autonomi CD/IAP. Gli estremi per effettuare il pagamento mediante modelli F24  sono già disponibili e possono essere ritirati presso gli uffici di Confagricoltura sul territorio. I termini di scadenza per il pagamento delle quattro rate sono il 17 luglio, il 18 settembre, il 16 novembre e il 16 gennaio 2018.

 
 

ANTICIPAZIONI PAC 2017: ACCORDO BNL SUL CREDITO

bnl

Confagricoltura ha stipulato un accordo con la Banca Nazionale del Lavoro – BNL che prevede una vantaggiosa proposta creditizia relativa agli anticipi PAC (annuali e pluriennali) per il 2017 a favore delle imprese agricole associate a Confagricoltura.
Cliccando qui è possibile trovare le schede relative all’anticipo annuale, al prestito per l’anticipazione pluriennale e al conto corrente ordinario, da cui si evincono le condizioni creditizie applicabili a favore delle imprese associate a Confagricoltura.

 
 

CONFAGRI PROMOTION: EVENTI VINO 2017

Verona. Bicchiere 1. Italia. 2008 600x379

Confagri Promotion, società partecipata da Confagricoltura che si occupa di promozione, informazione e divulgazione dei prodotti agricoli e/o agroalimentari a livello nazionale, internazionale e comunitario, organizza per il settore vino una serie di attività di internazionalizzazione rivolta a diversi mercati.
Si tratta in particolare di due eventi B2B con buyer selezionati (importatori, distributori e Ho.Re.Ca.).
Il primo evento B2B si svolgerà a Roma dal 5 al 9 ottobre 2017 e ha come obiettivo l’internazionalizzazione verso i mercati emergenti di Messico, Singapore, Taiwan e Vietnam.
Il secondo avrà invece come obiettivo il mercato americano e nello specifico quello del Texas. L’evento si svolgerà nella città di Houston nei primi 15 giorni di novembre 2017.
Maggiori informazioni

 
Not interested any more?

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information